La diffusione di COVID-19 è rapidamente diventata un’emergenza mondiale, e la professione odontoiatrica, a causa del rapporto di stretta vicinanza con il paziente e della produzione di aerosol durante la maggior parte delle procedure, è esposta ad alto rischio di contagio. Il gruppo universitario della Scuola di Odontoiatria dell’Università di Pisa fin dall’inizio dell’emergenza si è adoperato nella ricerca di potenziali misure preventive atte a garantire le cure odontoiatriche in sicurezza sia per i pazienti che per gli operatori.

I risultati hanno portato alla stesura e pubblicazione di un e-book dal titolo “Dental practice in the era of SARS-CoV-2 pandemic: a checklist to enhance safety and good practice”, disponibile gratuitamente online (https://www.edizionimartina.com/edizionimartina/dettaglitesti/651.asp ), in cui sono raccolti dei suggerimenti operativi organizzati secondo una vera e propria checklist della pratica clinica in ambito odontoiatrico.

In particolare, oltre a una breve introduzione sull’epidemiologia, le caratteristiche e la cinetica dell’infezione da SARS-CoV-2, sono descritte step-by-step le nuove procedure della pratica odontoiatrica in era COVID-19, identificando principalmente quattro fasi del trattamento odontoiatrico, e descrivendo le varie misure preventive da mettere in atto per ridurre il rischio di infezione. L’accento è posto sulle nuove pratiche, dal triage dei pazienti, sia telefonico che in studio, per escludere la presenza di sintomi e/o eventuali contatti a rischio, all’utilizzo di dispositivi di protezione individuali dedicati, fino ai suggerimenti per limitare la produzione di aerosol durante le procedure terapeutiche.

La speranza degli autori è che questo contributo possa essere di supporto ai professionisti odontoiatri e tutti i loro team in questa nuova fase di attività lavorativa.

(Visitato 153 volte, 1 visite oggi)

Coronavirus, altri 59 nuovi contagi

Covid-19: studio rivela che l’iperglicemia si associa ad una prognosi più sfavorevole