Alberto Veronesi sulle accuse di presunte irregolarità nella gestione dei Fondi del Pucciniano: “Chi ha voluto rilanciare, oggi, tale questione è perché a corto di argomentazioni”

Alberto Veronesi, candidato PD al Consiglio Regionale nel collegio Lucca Versilia, prende la parola sulla vicenda che nei giorni scorsi lo ha visto al centro di alcune polemiche. Il candidato esordisce pubblicando il testo di un messaggio ricevuto su Facebook e che fa riferimento ad un articolo uscito su un giornale, alcuni giorni fa, in cui si parlava di un blocco di fondi da parte del Consiglio regionale della Toscana per presunte irregolarità nella gestione “Del Ghingaro-Veronesi-Mei”.

“Mi scrive in privato, afferma Veronesi, “un cittadino di Lucca. Bene ecco la sua domanda: “Parlaci dell’inchiesta a carico tuo, di Del Ghingaro e di quell’altra…dove sono finiti i biglietti, mica una decina 1.400 ? Eh ne vogliamo parlare???Hai già messo le mani in pasta ancor prima delle elezioni, immagina dopo quando ti sentirai un tipo di potere, farai il gran cavolo che ti pare…come tutti eh , sei in buona compagnia….” (punteggiatura e svarioni sono tutta roba sua, sia chiaro)”.

La risposta di Veronesi non tarda ad arrivare, chiara e precisa: “A parte il fatto di esser in così buona compagnia, ho cercato di verificare i fatti:

1.         Da oltre un anno non sono più il presidente del Festival Pucciniano;

2.         Non sono coinvolto in alcuna inchiesta perché si sta soltanto parlando di un Ordine del Giorno presentato dal gruppo consiliare di Tommaso Fattori il 5 gennaio 2020, in sede di votazione del bilancio, in cui si invitava la Giunta a “un’attenta verifica dello stato attuale sia dal punto di vista organizzativo che gestionale”, fotocopia di un’interrogazione degli stessi dell’8 marzo 2019;

3.         Se inchiesta ci sarà, è perché gli autori del falso sono stati denunciati dagli interessati alla vicenda, cioè la Fondazione Festival Pucciniano”.

Secondo il direttore d’Orchestra, “che chi ha voluto rilanciare, oggi, tale questione è perché assolutamente a corto di argomentazioni” E conclude, ironicamente “Di fronte a tutto ciò, sorridere vien quasi naturale. Come anche aggiungere: <<Credici, ma un ti ci fissà>>”

(Visitato 257 volte, 1 visite oggi)

Italia dei Valori: a Viareggio immobili della Mafia sequestrati avranno la loro destinazione attraverso un bando di gara. Ne condividiamo la scelta, ma si faccia attenzione nel selezionare i partecipanti

Dissesto, Giorgio Del Ghingaro: “Molti si sono dimenticati da dove siamo partiti nel 2015”