Cristiana Ramacciotti, 44 anni, candidata per la lista “più democrazia per Viareggio e Torre del Lago”, sostiene Sandro Bonaceto per la candidatura a sindaco.
Cristiana, figlia d’arte – la madre era la pittrice Grazia Leoncini – è presidente dell’Associazione Culturale “Archivio Grazia Leoncini” e si occupa di eventi artistici.
“ La decisione di candidarmi nasce dall’aver notato un forte disinteresse dell’attuale amministrazione per l’arte e la cultura. Nonostante gli ambienti idonei per mostre non manchino, gli stessi sono mal sfruttati ed i rari eventi realizzati sono poco pubblicizzati. Si pensi che per realizzare un evento in uno spazio come Villa Argentina o la Gamc, bisogna attendere anche fino a due anni.
Il mio obbiettivo ed il mio impegno sarebbe quello di ridurre i tempi di attesa per far si che i nostri artisti possano esporre le loro opere, facendosi così conoscere dal grande pubblico.
Ritengo, inoltre, che sarebbe opportuno pubblicizzare maggiormente gli eventi in programma con il primario obiettivo di avvicinare e riavvicinare le persone ed i giovani in particolare, a qualcosa di bello.
Sono estremamente convinta che anche attraverso la cultura sia possibile ricostruire una società ricca di ideali, trasparenza e sobrietà.

(Visitato 470 volte, 1 visite oggi)

“La salute prima di tutto. Il modello Toscana e la Versilia”. Incontro a villa Paolina con Del Ghingaro e Rossi

Campagna elettorale, Rodolfo Salemi: “Il livello è basso”