Pulizia della spiaggia della Lecciona, appuntamento il 20 settembre - Life Style Versiliatoday.it

Pulizia della spiaggia della Lecciona, appuntamento il 20 settembre

Domenica 20 settembre 2020, il Distretto Rotaract 2071°, in collaborazione con l’associazione nazionale ambientalista
Marevivo Onlus, organizza la pulizia della bellissima spiaggia viareggina della Lecciona.
Il ritrovo è fissato alle ore 9.30 presso la sbarra in fondo a Viale Europa e l’attività si protrarrà fino alle ore 12.30.
L’intervento sarà eseguito nel pieno rispetto delle norme sanitarie: l’attività all’aperto e l’estensione della spiaggia,
infatti, consentiranno di rispettare tutte le regole necessarie in materia di distanziamento interpersonale.
Il Rotaract sottolinea che per partecipare all’attività ecologica bisognerà, in ogni caso, essere muniti di mascherina e
guanti robusti e, soprattutto, è necessario confermare preventivamente la propria presenza al link
https://forms.gle/qMzA1ZX1EiERCeXE6 .
L’associazione fa sapere che l’iniziativa è stata inserita nell’International Coastal Cleanup, evento globale e annuale
promosso dall’associazione internazionale Ocean Conservancy al fine di raccogliere dati relativi ai rifiuti trovati sulle
spiagge di tutto il mondo.
Significativo è l’andamento degli ultimi report secondo cui il 2017 è stato il primo anno in cui la top ten dei rifiuti
rinvenuti con maggiore frequenza durante le pulizie era composta esclusivamente da rifiuti in plastica (compresi i
mozziconi di sigaretta i cui filtri contengono, appunto, microplastiche).
Questo trend, purtroppo, si è riproposto anche nel 2018 e nel 2019 e l’intervento alla Lecciona di domenica 20
settembre contribuirà alla ricerca sull’inquinamento che Ocean Conservancy pubblicherà per l’anno 2020!
L’evento ecologico alla Lecciona, fa sapere infine il Distretto 2071°, rientra nel più ampio progetto dell’associazione
toscana, “SalvAmare – perché non abbiamo un pianeta B”, promosso dalla Commissione Azione Interesse Pubblico
coordinata da Rosamaria Domenica Orza durante l’anno sociale guidato dal cascinese Daniele Ciampalini, attirando
l’attenzione del Ministero dell’Ambiente e della Regione Toscana che ne hanno patrocinato le attività.
I giovani del Rotaract, infatti, si sono impegnati attivamente durante l’intero anno 2019-20 per sensibilizzare la
comunità locale sull’emergenza globale dell’inquinamento marino, con l’obiettivo di stimolare l’adozione di
comportamenti più sostenibili perché, concludono, mostrare un atteggiamento più attento verso l’ambiente, al fine di
valorizzarlo e non comprometterlo, rappresenta un passo fondamentale per guardare al futuro con speranza.

(Visitato 121 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 15-09-2020 9:16