“Per amore della verità ci teniamo ad informare che ieri il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti aveva manifestato la disponibilità a parlare con coloro che avevano organizzato una manifestazione in suo dissenso”.

Lo scrive il Pd in una nota:

“Come si evince chiaramente dalle immagini che circolano in rete, Zingaretti era disponibile a fermarsi a parlare con i contestatori a seguito del comizio organizzato dal Partito Democratico in presenza del candidato presidente del centro sinistra Eugenio Giani. La volontà del segretario Zingaretti era stata comunicata ad uno dei promotori della manifestazione ma non è stata da quest’ultimo accettata perché si pretendeva che l’incontro avenisse prima dell’iniziativa già in programma.

È un episodio di brutta politica, voluto e organizzato da alcuni che sono fuoriusciti dal PD di Viareggio candidandosi in liste alternative, da simpatizzanti delle liste della destra, da persone che mai hanno avuto la tessera del Partito Democratico. Un episodio che divide e indebolisce il fronte dei democratici e dei progressisti e favorisce una strumentalizzazione da parte della destra. Il video che testimonia della contestazione, infatti, è stato ripreso, diffuso e rilanciato anche su pagine social che fanno riferimento alla Lega.

Era proprio necessario imbastire una simile sceneggiata, vista anche la presenza del nostro candidato Giani, proprio nelle ultime ore di una campagna elettorale per le regionali tra le più difficili della Toscana? A proposito, non ci risulta che il candidato sindaco Bonaceto abbia ancora dichiarato per chi voterà alle regionali: lo farà?

💪🏻 Forti dei nostri valori, delle nostre idee per la Toscana e per Viareggio e della grande generosità dei nostri candidati, iscritti e simpatizzanti andiamo avanti in queste ultime ore per vincere tutte le battaglie in cui siamo impegnati, a fianco di Eugenio Giani e di Giorgio Del Ghingaro

Contro la destra, la paura e le urla c’è un’alternativa seria e competente, fatta di un sistema di valori progressisti e di centro sinistra: questa comunità si chiama Partito Democratico e vi chiediamo di votarla a Viareggio e in Toscana!”

(Visitato 256 volte, 2 visite oggi)

Il candidato sindaco dei 5 Stelle presenta denuncia querela: “Indagini su chi si è appropriato della pagina e del gruppo FB del movimento”

Finita la campagna elettorale, scattato il silenzio, da domani a Viareggio si vota: 5 candidati sindaco e 540 candidati al consiglio comunale