Del Ghingaro è il sindaco di Viareggio: Re Giorgio vince a mani basse al primo turno.

Appena arrivato in via Fratti, alla sede del comitato, è stato accolto dagli applausi e dagli abbracci dei candidati delle sue liste e partiti che lo hanno appoggiato.

Bis per il candidato del centro sinistra, questa volta senza andare al ballottaggio come accadde alla scorsa tornata elettorale nel 2015 quando la sfida a due fu con Luca Poletti.

“La serietà nostra ha pagato. Il lavoro paga sempre”, le prime parole del neo rieletto primo cittadino: “Ringrazio tutta la mia coalizione, un risultato cosi straordinario significa che Viareggio ha capito”. “Un saluto affettuoso a Eugenio Giani e anche a Enrico Rossi – ha aggiunto – e anche a tutti i miei avversari, con l’augurio di poter lavorare insieme per il bene della città”. “Siete contenti? Io ancora non ci credo” – dice commosso Giorgo Del Ghingaro la cui vittoria, dai primi dati della mattina lo vedevano comunque in netto vantaggio sulla candidata della Lega, arrivata seconda: “La città di Viareggio ha riconosciuto il grande lavoro fatto in questi 5 anni, e questo è un segno di maturità. Manteniamo la nostra serietà e sobrietà. Abbiamo lavorato come matti, e il lavoro – ripete – paga sempre. Godiamoci questa straordinaria vittoria, godiamocela oggi e domani. Poi torniamo a lavorare. Questo risultato significa che Viareggio ha capito che il cambiamento continua”. L’ultima decica, con amore, alla moglie, presente sempre a ogni sua iniziativa pubblica, inclusa oggi la vittoria: “Stare accanto a un sindaco non è facile, in campagna elettorale poi diventa ancor più complesso. Paola mi è sempre stata accanto e questa vittoria, oltre che ai cittadini, va tutta a lei”.

Le foto di Mauro Pucci e C.F.:

(Visitato 2.903 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Slider

ultimo aggiornamento: 22-09-2020


Del Ghingaro oltre il 54% dei consensi: si aspetta solo l’ufficialità della vittoria

Bis al primo turno, Del Ghingaro: “I cittadini hanno capito che abbiamo lavorato bene”