“Ha vinto anche la nostra lista di Progetto Per Viareggio: giovane formazione dal logo inedito e quindi difficile da far riconoscere. Ha conquistato un seggio in Consiglio Comunale grazie ai tanti voti raccolti da candidati e candidate seri e credibili (è risultata la terza lista della coalizione per numero di preferenze personali raccolte). Ha intercettato un consenso critico, sensibile ad alcuni temi che saranno centrali nel prossimo quinquennio di governo cittadino (inclusione sociale, sostenibilità ambientale, mobilità lenta). Porta quindi nella maggioranza un prezioso patrimonio di energie e competenze e un metodo di lavoro basato sulla mobilitazione partecipativa e programmatica che meritano di essere adeguatamente rappresentati in Giunta e negli organismi di governo di Fondazioni e partecipate”.

Lo scrive in una nota Gabriele Tomei:

“Ho vinto anch’io che, grazie ai 169 voti raccolti, mi trovo ad essere il primo degli eletti nella lista PPV. Lascio l’impegno di Giunta, che ho svolto con passione ed entusiasmo negli ultimi tre anni e mezzo, perché la sua prosecuzione è diventata incompatibile con una serie di impegni del mio lavoro in Università che stanno maturando in questo periodo.

Mi appresto però a entrare (o più precisamente, a tornare) in Consiglio Comunale, con alcuni propositi chiari: rafforzare l’esercizio da parte di Assemblea e Commissiono delle proprie funzioni di indirizzo e controllo (a partire dalla pianificazione strategica dell’agenda dei lavori); spingere perché ai quartieri siano dati gli strumenti, le risorse e le occasioni per diventare nuovi spazi di ascolto e co-decisione politica (ad esempio in vista della elaborazione del Piano Strutturale); partecipare alla costruzione di un ampio quadro di alleanze tra i gruppi, le liste e i partiti che si oppongono al becero populismo da strapaese per condividere percorsi ispirati ai principi della democraticità, dell’uguaglianza, della solidarietà e delle pari opportunità; sostenere l’azione che questa Amministrazione ha dimostrato di voler proseguire sulla via della trasformazione di Viareggio in una città innovativa, sostenibile e solidale.

Le nostre quattro vele rosse si sono davvero gonfiate di vento buono, e adesso sosterranno anche loro il cammino dell’amministrazione nella giusta direzione”.

(Visitato 609 volte, 1 visite oggi)

Habemus papam, resi noti anche i dati della sezione 22

Viareggio Democratica: “I ringraziamenti a chi ci ha votato sono un dovere”