Dopo un anno e mezzo si chiude a 55 euro al metro quadro la trattativa con la Banca Popolare di Milano per l’acquisto del terreno di circa 25mila mq, situato nell’area retrodunale di Vittoria Apuana, per un totale di 1milione 350mila euro. Si tratta della parte centrale della più vasta area costituente il corridoio ecologico che va dal mare verso il Lago di Porta.

Domani la copertura finanziaria sarà deliberata dal Consiglio Comunale nell’ambito di una più ampia variazione di Bilancio.

Ad annunciare l’importante passo, il Sindaco Bruno Murzi in persona che con grande soddisfazione sottolinea: “Dopo 75 anni finalmente viene presa una decisione su quell’area. Abbiamo reperito i soldi necessari per l’acquisto del terreno, con la volontà di realizzarci un parco a beneficio di tutta la nostra comunità e dei turisti ospiti. L’obiettivo finale è quello di riuscire a ad acquisire l’intero spazio retrodunale di 75mila metri quadri, incamerando tutta l’area ai beni comunali. Questo risultato è un segno tangibile che le nostre azioni, come è stato per il contro viale a Mare e la riqualificazione di piazza Etterbek, non sono fini a se stesse ma si inseriscono un più ampio disegno progettuale. Nessuno pensava che ci saremmo riusciti e di questo, tutta l’Amministrazione ne è particolarmente orgogliosa.”

Questo è l’atto iniziale a cui seguiranno alcune necessarie verifiche anche se è già stata fatta una valutazione di congruità del prezzo da parte dell’Agenzia delle Entrate, oltre ad una perizia, richiesta dalla stessa Amministrazione ad un professionista esterno.

“Adesso che l’area è completamente svincolata da qualsiasi altro utilizzo – conclude il Sindaco – procederemo ad analizzare le varie proposte progettuali già realizzate ed acquisite dagli uffici comunali, tutte esclusivamente rivolte alla realizzazione di un parco, perché ribadisco, nessuna edificazione sarà mai consentita in quel luogo di enorme pregio ambientale.”

(Visitato 151 volte, 1 visite oggi)

48° Premio Satira Politica, la cerimonia di premiazione stasera in Capannina a Forte dei Marmi

Successo del progetto Estate Sicura 2020 a Forte dei Marmi