Ripresa in vista per l’attività sportiva in orario extra scolastico nelle palestre comunali di Marzocchino e Frasso. Al termine di un lungo e paziente confronto fra Amministrazione comunale, mondo della scuola e società sportive si è giunti alla condivisione di un protocollo che consentirà l’impiego degli spazi di allenamento in tutta sicurezza. Ieri mattina la Giunta ha approvato la griglia oraria di utilizzo delle palestre e nei prossimi giorni le società firmeranno le convenzioni con l’Istituto comprensivo. Dopo lo stadio “Buon Riposo”, il campo sportivo di Minazzana e la piscina comunale, anche le palestre della “Pea” e della “Rodari” tornano così ad ospitare le attività sportive, nello specifico quelle della Pallavolo Versilia, del Jump Volley e de La Rosa di Seravezza (ginnastica artistica).

«Questo difficile anno ci ha impegnato a fondo sul fronte della ripartenza delle lezioni, ma anche nella ricerca di un equilibrio e di un metodo che permettesse di riaprire le palestre alle società sportive con le necessarie garanzie di sicurezza», dice la vicesindaco Valentina Salvatori. «Ci siamo presi a cuore questo problema e grazie alla collaborazione, alla serietà e alla comprensione di tutte le parti in causa siamo riusciti a trovare una soluzione equilibrata. A garanzia di tutti – studenti e atleti, famiglie e dirigenti sportivi, scuola e amministrazione comunale – è stato adottato un protocollo che regolerà l’utilizzo degli spazi e la loro pulizia prima e dopo ogni seduta di allenamento».

Il protocollo è quello già messo a punto dalla Pallavolo Versilia. «È stato discusso e condiviso con poche modifiche, ma il lavoro è stato comunque lungo e impegnativo perché la strada per l’apertura delle palestre alle attività extra scolastiche non sembrava inizialmente così semplice da percorrere», spiega il consigliere delegato allo sport e all’associazionismo Francesca Bonin. «Abbiamo iniziato a discuterne ad agosto, facendoci forza di una circolare del Ministero dell’Istruzione che ammetteva questa possibilità. Le società sportive hanno avuto un approccio determinato e di forte collaborazione: le ringrazio perché questo ha molto agevolato il nostro percorso. Ora ci danno garanzie che ci tranquillizzano riguardo agli impegni presi. Prima e dopo ogni allenamento le palestre saranno oggetto di una profonda pulizia e verranno disinfettate con gli stessi prodotti impiegati negli istituti scolastici. Tra qualche mese valuteremo se ci sarà la possibilità di rendere disponibili altri spazi per gli allenamenti – ad esempio la palestra della primaria “Calvino” di Ripa – e di ammettere altre società. Quello relativo agli spazi è comunque il primo passo che il Comune compie per andare incontro alle società sportive. In considerazione del particolare periodo di difficoltà, che colpisce tutti, stiamo mettendo a punto anche un programma di contributi economici. Le risorse del settore non sono molte, ma vogliamo destinarle tutte alla ripresa e al sostegno delle attività delle associazioni, visto che coinvolgono bambini e giovani».

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)
TAG:
palestre seravezza sport

ultimo aggiornamento: 05-10-2020


Via libera al completamento delle pavimentazioni del cimitero di Querceta

A Palazzo Mediceo si presenta il libro “Affetti collaterali” di Gian-Carlo Iannella