Memoria: il cordoglio della comunità di Seravezza per la scomparsa di Carla Nespolo, presidente nazionale dell’Anpi

L’Amministrazione comunale si fa portavoce del cordoglio della comunità di Seravezza per la scomparsa di Carla Nespolo, presidente nazionale dell’Anpi. «È stata la prima donna alla guida dell’associazione e il primo presidente non partigiano», dice il sindaco Riccardo Tarabella. «Forse anche per questo Carla Nespolo ha sentito forte il tema della memoria e della testimonianza, lavorando con grande intensità in Parlamento e in seno all’Anpi affinché i valori scaturiti dalla Resistenza e dalla lotta partigiana vengano perpetuati, anche quando, in futuro, tutti i testimoni diretti degli orrori della seconda guerra mondiale saranno venuti meno. La nostra è una comunità di Resistenza e la medaglia al merito civile che esibiamo con orgoglio sul gonfalone della nostra Città sta lì a dimostrarlo, a ricordarci che i nostri padri hanno lottato con coraggio contro gli oppressori e sono stati solidali e generosi verso i più deboli. Per questo non possiamo che essere vicini alla presidente Nespolo e a chi raccoglierà il suo testimone. Continueremo per parte nostra, come abbiamo sempre fatto, a portare avanti sul territorio un’opera di difesa e di vivificazione della memoria, di promozione dei valori della pace e della tolleranza, del dialogo e del rispetto, guardando soprattutto ai giovani e al loro futuro».

(Visitato 67 volte, 1 visite oggi)

Gaia, sospensione idrica a Seravezza

Dipendente comunale di Seravezza contagiato dal Covid, chiuso l’ufficio tributi