Il prezioso connubio fra artigianato artistico e tecnologia è uno dei modi in cui il talento dei nostri artigiani può essere valorizzato e conosciuto in tutto il mondo. Ed è una delle possibili strategie per poter proiettare nel futuro e alla portata di tutti le preziose conoscenze e competenze degli artigiani di un territorio così talentuoso come quello della provincia di Lucca. La Cna da tempo ha capito quali possono essere le potenzialità di questa unione e ne ha voluto dare concretezza utilizzando la realtà immersiva per uno dei suoi eventi annuali più importanti. Da qui nasce il progetto che ha portato la mostra Alfabeto Artigiano di quest’anno on line e visitabile senza confini orari o logistici.
“Grazie al prezioso contributo della Reiview srl – spiega Sabrina Mattei, vice presidente Cna e organizzatrice dell’evento – abbiamo ‘smaterializzato’ la nostra mostra e l’abbiamo portata sul web grazie alla nuova tecnica di realtà immersiva”. In pratica, attraverso l’acquisizione tridimensionale e fotografica di ambienti e contenuti, la Reiview srl ha realizzato fedeli rappresentazioni in grado di essere fruite interattivamente attraverso una semplice connessione internet. “Avevamo presente il risultato già ottenuto con il tour virtuale delle Gallerie degli Uffizi – continua Mattei – e abbiamo pensato di dare una vetrina continuativa anche alla mostra che si è tenuta al Palazzo Mediceo di Seravezza e che si è chiusa proprio in questi giorni. Collegandosi al sito https://my.matterport.com/show/?m=oRESRoHx2BD da oggi è possibile ritornare in quelle prestigiose stanze e rivedere gli oggetti esposti. In questo modo i nostri artigiani avranno a disposizione una vetrina perenne e senza limiti territoriali”.
“Ringraziamo Reiview per aver saputo abilmente ‘replicare’ Alfabeto Artigiano, espandendo grazie alla tecnologia non solo il respiro della mostra, ma anche la visibilità e la fruibilità di Palazzo Mediceo – dichiara l’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio del Comune di Seravezza Giacomo Genovesi –. La mostra è stata un successo. Lo spostamento dalle Scuderie Granducali al piano nobile del Palazzo una scommessa vinta. Ci impegneremo affinché questa iniziativa resti e si consolidi a Palazzo Mediceo, in un’ottica di destagionalizzazione e di valorizzazione delle eccellenze del territorio”.
Attraverso l’esperienza e il coordinamento dell’architetto Marco Francesconi, il team Reiview (composto da giovani donne imprenditrici) ha proposto soluzioni esclusive e di altissima qualità per la realizzazione di un ‘tour virtuale’, in grado di rappresentare esattamente gli ambienti che dovranno essere visitati via Internet da utenti remoti, arricchendoli di contenuti interattivi che permettono di approfondire ogni singolo dettaglio – oggetti, prodotti, particolari – attraverso descrizioni, schemi, animazioni e filmati. “L’uso di queste soluzioni ‘immersive’ di ultima generazione – spiegano alla Reiview – consente ad aziende, enti pubblici, istituzioni e fondazioni di mettere a disposizione i propri contenuti anche a un pubblico non fisicamente presente nel luogo, superando qualsiasi limite di accessibilità fisica o architettonica e ampliando in modo significativo la capacità di valorizzare e diffondere il proprio know-how aziendale o valorizzare l’immenso patrimonio culturale di cui si è depositari e custodi”.

(Visitato 29 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Arte eventi villa bertelli

ultimo aggiornamento: 19-10-2020


Villa Bertelli presenta “Contro la guerra. Infanzia negata”

Dialogo tra arte e tempo con le opere di Bertozzi & Casoni in mostra a Pietrasanta