Nuova stagione di prosa per il Teatro Jenco di Viareggio nel segno dell’ottimismo e in piena sicurezza. 

Tre appuntamenti, a cura della Fondazione Accademia dei Perseveranti in collaborazione con il Comune di Viareggio, tutti sotto il titolo di Bella Viareggio per salutare, alla maniera dei più giovani, il teatro che torna attivo in città. 

«Una stagione di prosa che parte una sfida importante per la cultura che in questo momento che stiamo vivendo ci aiuterà ad alleviare il periodo di grandi paure e grande tensione – dichiara l’assessore Sandra Mei-: il teatro viene periodicamente sanificato, rispettiamo tutti i protocolli anticovid, le capienze sono ridotte ma la sicurezza è estrema». 

«Ci tengo a sottolineare che la stagione di prosa inizia domani ma che lo Jenco non si è mai fermato – conclude Mei -: il Teatro Rumore ogni giorno accoglie i ragazzi, durante l’estate abbiamo dedicato la platea a Davide Moretti. E’ un luogo dove si educa al bello, all’amicizia e ai grandi valori».

La stagione nel dettaglio:

Sabato 7 novembre (ore 21) in scena Essere Jim Morrison di Andrea Bruno Savelli. L’attore Nicola Pecci, protagonista dello spettacolo, ne racconterà la vita, attraverso la sua musica, le sue parole, che spesso sfociavano in poesia, oltre che i suoi pensieri. Un modo per scoprire, o ricordare, uno degli artisti che più di tutti ha condizionato la sua epoca ma anche quelle successive, attraverso non solo le sue opere, ma anche le sue contraddittorie azioni. Un uomo in una vasca, che canta le canzoni del suo idolo per prepararsi ad un provino di un programma tv dal titolo “Essere Jim Morrison” ma che confonde continuamente i piani tra la sua vita e quello dell’artista fino a fonderli in un sorprendente finale. 

Sabato 28 novembre (ore 21) allo Jenco anteprima nazionale del nuovo spettacolo di Lorenzo Baglioni Chiacchere e canzoni. Cantante, attore, autore ed ex professore di matematica, Lorenzo Baglioni, che si è fatto conoscere al grande pubblico per le sue “canzoni didattiche” che hanno registrato oltre 45 milioni di visualizzazioni sui social e la partecipazione nel 2018 al Festival di Sanremo con il brano “Il Congiuntivo”, torna in scena con questo nuovo lavoro dove, con ironia e divertimento, si mescolano canzoni, monologhi ed interazione con il pubblico. Il filo conduttore è quello della comunicazione, tema attuale nell’era del web e dei social media. Nella comunicazione conta di più la forma o il contenuto? Non vi resta che scoprirlo in Chiacchiere e canzoni. 

Tra i tanti appuntamenti annullati la scorsa stagione anche L’attesa, spettacolo inedito per celebrare i 200 anni dalla nascita del Comune di Viareggio. E sarà proprio L’attesa che chiuderà questo primo ciclo di appuntamenti, domenica 13 dicembre (ore 16.30). Lo spettacolo, scritto da Marco Bruno, vedrà in scena, oltre ad Andrea Bruno Savelli che cura anche la regia, gli attori viareggini Alessio Bartelloni, Ambra Innocenti, Filippo Fantoni, Lora Santini, Martina Checchi, Alfredo Scorza. 

In osservanza alle normative anti Covid i posti disponibili al Teatro Jenco sono 172. 

Biglietteria su appuntamento e due ore prima degli spettacoli.
[email protected] – 05841972402 – Whatsapp 3463038170.


Per ulteriori informazioni e per visionare le modalità di rimborso o cambio biglietti della passata stagione si invita a leggere l’informativa presente sul sito www.teatrojenco.com. 

(Visitato 120 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bella viareggio teatro Jenco viareggio

ultimo aggiornamento: 23-10-2020


Viareggio, piazza Shelley off limits dalle 21 alle 5

Ambiente, a Viareggio la prima isola ecologica interrata meccanizzata