Iniziati i lavori per la costruzione della prima isola ecologica interrata meccanizzata di Viareggio. Un investimento pari a 150mila euro totali, compreso il costo dell’isola stessa: un progetto pilota finanziato da Ato per il 70% e dal Comune di Viareggio per il 30%. 

A darne notizia è l’assessore all’Ambiente Federico Pierucci: «Abbiamo iniziato i saggi necessari al completamento dell’opera – spiega l’assessore -: contiamo di avere l’isola in funzione più o meno entro la fine di novembre». 

Un lavoro atteso soprattutto dalle attività che non hanno spazi idonei ad ospitare i carrellati: «L’isola servirà gli esercizi commerciali che vanno dal caffè Margherita fino in piazza Mazzini, e consentiranno di rimuovere le attuali coperture in legno che ospitano i bidoni, che troppo spesso sono ricettacolo di rifiuti e di sporcizia». 

La collocazione è ai bordi della Passeggiata, sul viale Manini all’incrocio con via San Martino. L’apertura è lato monti in modo da facilitarne lo svuotamento. Le attività commerciali saranno dotate di uno speciale badge e avranno la possibilità di introdurre i rifiuti senza limite di conferimento, ovviamente sempre differenziati. 

«Un progetto pilota – sottolinea Pierucci – che verrà replicato lungo tutta la Passeggiata. Viareggio merita attenzione e bellezza: questo è un primo tassello, altri ne seguiranno. Il corretto smaltimento dei rifiuti è un passo importante verso l’abbattimento della tariffa e il risparmio per tutti, sia in termini economici che ambientali».  

(Visitato 816 volte, 1 visite oggi)

Riapre il Teatro Jenco con lo spettacolo “Bella Viareggio”

Ritrovato in pineta il 16enne viareggino scomparso