Barbara Paci, candidata sindaco, consigliere comunale nel gruppo misto e portavoce delle istanze civiche cittadine appoggia e sostiene il testo promosso da Fabio Gentili protocollato al comune di Viareggio in data 30/10/2020, ed in altri comuni, da parte dei ristoratori, albergatori e tutti i commercianti colpiti dal DPCM 24 ottobre 2020.

“Le categorie lavorative devono essere tutelate, le persone chiedono di poter lavorare – dichiara Barbara Paci – soprattutto in un periodo incerto come quello che stiamo vivendo. I commercianti, categoria alla quale appartengo, i ristoratori e tutte le categorie colpite da questo DPCM hanno ieri mattina una lista di richieste rivolte ai sindaci della Versilia. Io aderisco ed appoggio, per il comune di Viareggio, queste richieste e farò di tutto per farle discutere in consiglio comunale. Serve una strategia precisa e veloce per poter fronteggiare, sia un nemico invisibile come il Covid, sia la disoccupazione, che i disagi sociali che si sono creati e che si creeranno in futuro in conseguenza di queste predisposizioni. La civicità e il voler essere tra i cittadini è una caratteristica che mi contraddistingue, che mi ha caratterizzato per tutta la campagna elettorale e che voglio sottolineare e mantenere anche ora che sono in consiglio comunale a rappresentare le liste civiche che non sono riuscite ad entrare nella massima assise cittadina. Richiederò al più presto che questa tematica venga discussa in consiglio comunale e che il sindaco e la giunta prendano dei provvedimenti in aiuto di queste categorie. “

(Visitato 180 volte, 1 visite oggi)

Dalla Lega e dalla minoranza un atto a sostegno delle attività commerciali

“Troppi crimini a Viareggio”, Lega e opposizioni chiedono un consiglio comunale sulla sicurezza