Più di 100 impianti in allarme che comunicano con il sistema e circa 4.000 alert che ogni giorno ne illuminano i display: a poco più di un anno di vita, la Centrale Operativa di GAIA S.p.A., con sede a Marina di Pietrasanta, conferma una buona capacità di monitorare in maniera costante le reti e gli impianti del Gestore Idrico, raccordandosi con le funzioni di telecontrollo e telecomando presenti nelle sedi. Questo per conseguire l’obiettivo principale di garantire una gestione più efficace di tutte le attività legate al servizio idrico integrato, con una progressiva riduzione di guasti e imprevisti.
Ha dichiarato il presidente di GAIA Vincenzo Colle: “La nostra centrale operativa è in grado di rilevare costantemente e in tempo reale malfunzionamenti in corso, per poi trasmettere tempestivamente alle squadre di operativi, direttamente su dispositivi portatili integrati con il sistema, tutte le informazioni sul tipo di impianto e di intervento necessario. Ma il vero valore aggiunto sta nell’obiettivo -ben più complesso- di prevenire l’insorgere di criticità, prima del loro verificarsi. Il sistema di telecontrollo in questo gioca un ruolo fondamentale, perché permette di ottenere una grande quantità di dati attraverso cui sviluppare previsioni e simulazioni, con l’obiettivo di scongiurare le emergenze prima del tempo. Il sistema rappresenta una componente di tecnologia avanzata, che nel nostro lavoro diventa essenziale. “
Nell’ultimo anno, i tecnici del Gestore, coordinati dall’ing. Borrini e supervisionati dall’ing. Di Martino, hanno fatto degli importanti passi avanti per potenziare tutto il sistema di controllo sulle infrastrutture, aggiornando o installando dove mancanti, i dispositivi necessari al raccordo delle comunicazioni centralizzate. Nel dettaglio, sono stati aggiornati i sistemi di telecontrollo dell’impianto di depurazione Lavello 1 a Massa, del depuratore di Viareggio e di quello di Lido di Camaiore. Parallelamente è stata ampliata la copertura della zona montana, attraverso l’installazione di centraline in grado di acquisire i dati sugli impianti e trasmetterli al sistema centrale, nei comuni di Castelnuovo Garfagnana, Barga, Bagni di Lucca e Aulla. E’ stato anche realizzato un aggiornamento delle centraline presenti sulla rete fognaria di Viareggio.Non da ultimo, GAIA ha lavorato per migliorare il sistema GIS ( Geographic Information System – Sistema Informativo Geografico) per la rappresentazione delle infrastrutture, creando modelli numerici delle reti affidabili e progettando interventi di ottimizzazione, avviando così il processo di trasformazione verso l’analisi predittiva dei guasti.

La menzione speciale ottenuta da GAIA lo scorso anno alla 7a edizione della premiazione “ANIE Automazione Award” testimonia che il percorso di rinnovo delle metodologie di controllo delle infrastrutture, intrapreso da GAIA automatizzando molte procedure attraverso l’installazione di sistemi informatici all’avanguardia, sta andando nella giusta direzione. L’impegno per i prossimi anni è quello di continuare questo processo di digitalizzazione e innovazione tecnologica, potenziando ulteriormente il sistema di telecontrollo.

(Visitato 30 volte, 1 visite oggi)
TAG:
gaia telecontrollo

ultimo aggiornamento: 06-11-2020


Gaia, maxi intervento notturno sul nuovo Ponte della Sarzanese

Acqua in video, come aderire al video con le scuole