“Via Francigena European Best Practice 2019 Mapping”: è il diploma ricevuto dal Comune di Seravezza per l’attività svolta lo scorso anno per la promozione della Francigena. Il riconoscimento è stato assegnato dall’AEVF, l’Associazione Europea delle Vie Francigene, che conta quasi duecento soci fra regioni, province, comunità montane e città di quattro Paesi europei (Italia, Francia, Svizzera e Inghilterra). L’Associazione ha monitorato le buone pratiche messe in atto lo scorso anno lungo l’intero tratto della Francigena – da Canterbury a Santa Maria di Leuca – ed ha segnalato le migliori.

«Abbiamo aderito all’AEVF proprio nel 2019 e subito abbiamo voluto dare il nostro contributo per la conoscenza e la valorizzazione dell’antico tracciato dei pellegrini», dichiara l’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi. «Ci siamo concentrati sul tratto che attraversa il nostro Comune, lavorando in particolare sull’informazione. È stato un Press Tour dal titolo “Lungo la via Francigena nella terra di Michelangelo” riservato agli addetti ai lavori. Sono stati nostri ospiti una decina fra giornalisti, blogger e guide turistiche e ambientali che nell’arco di una mattinata abbiamo accompagnato alla scoperta della realtà storico-culturale del nostro Comune: dal centro di Ripa a Palazzo Mediceo, dal centro storico e dal duomo di Seravezza al sito archeo-minerario e alla Pieve de La Cappella per tornare infine a Ripa per una passeggiata fra gli olivi lungo un tratto della Francigena, l’esibizione degli sbandieratori della Lucertola e la degustazione di alcuni prodotti tipici fra cui l’olio quercetano. L’iniziativa si è svolta in collaborazione con l’aggregazione centro-nord della Via Francigena Toscana con la quale contiamo di organizzare altre iniziative promozionali appena la situazione legata alla pandemia lo consentirà».

(Visitato 35 volte, 1 visite oggi)

Al via i lavori di messa in sicurezza della Provinciale

Querceta, chiude il sottopasso per lavori