Una panchina rossa per la lotta alla violenza contro le donne anche a Torre del Lago Puccini e Bicchio, a chiederlo è il consigliere comunale della Lega, Alberto Pardini: «lo scorso ottobre in Passeggiata a Viareggio è stata inaugurata una panchina rossa, simbolo e monito contro la violenza di genere – spiega – sarebbe bello se questo genere di iniziative fosse diffuso su tutto il territorio comunale, pertanto sono a chiedere che la stessa iniziativa sia replicata a Torre del Lago Puccini e Bicchio, due realtà importanti e spesso poco considerate». 

«Torre del Lago, purtroppo, annovera vari casi di cronaca dove le donne hanno avuto la peggio: poco più di un anno fa veniva infatti ritrovato all’interno di roulotte il corpo di Chiara Corrado, ancor prima ricordiamo il caso di Maddalena Semeraro e Velia Carmazzi, fino ad arrivare ad Isola e Emanuela innocenti, scomparse in paese nella primavera di 46 anni fa e mai più ritrovate – racconta Pardini – certo, non risolve il problema, ma a livello simbolico rappresenta un faro contro ogni tipo di violenza di genere, un gesto per ricordare alle donne vittime di soprusi che esiste una possibilità per uscire da certe dinamiche e che al numero 1522 c’è un servizio pubblico dove possono trovare ascolto e aiuto».

«Tra pochi giorni, il 25 novembre, sarà la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, sarebbe bello onorare la giornata con un gesto, o un annuncio, importante in tal senso» è l’auspicio dell’intero gruppo consiliare della Lega.

(Visitato 64 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alberto pardini torre del lago viareggio

ultimo aggiornamento: 24-11-2020


Covid, il sindaco di Viareggio chiede una riforma delle imposte tributarie

Una bottiglia di vino per la solidarietà, in campo anche Marcello Lippi e l’assessore Salemi