«In questo momento di particolare difficoltà, benché si tratti di una piccola cifra, il Comune fa la sua parte anche sul fronte scuola per sostenere e difendere il diritto allo studio». Così l’assessore alla pubblica istruzione Giuliano Bartelletti annuncia e spiega la decisione della Giunta municipale di integrare i fondi regionali del “pacchetto scuola”. La somma ricevuta da Firenze – circa diecimila euro – non era bastata a coprire tutte le necessità ed alcune famiglie, benché risultate idonee, erano rimaste escluse dal beneficio. «Con questa integrazione, che si è potuta fare grazie al recente assestamento generale di bilancio, tutti coloro che avevano fatto richiesta del “pacchetto scuola” ed avevano le carte in regola per ottenerlo lo avranno», aggiunge l’assessore. L’integrazione del Comune ammonta a circa duemilacinquecento euro. L’ufficio scuola provvederà a breve a liquidare gli importi alle famiglie beneficiarie.

Il “pacchetto scuola” regionale è destinato all’acquisto di libri di testo e altro materiale didattico o al pagamento dei servizi scolastici. È un beneficio economico rivolto a giovani che appartengono a famiglie in condizioni economiche difficili, ai quali si vuole garantire l’accesso agli studi e il loro completamento.

(Visitato 14 volte, 1 visite oggi)
TAG:
giunta pacchetto scuola seravezza

ultimo aggiornamento: 11-12-2020


Ketty si è smarrita, l’appello dei proprietari

Confermato il finanziamento ai progetti didattici integrativi per robotica, sportello d’ascolto e mediazione linguistica