I Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore, a conclusione di un’attività investigativa, hanno arrestato Mahrez Taher, tunisino, classe ’70, nullafacente, già noto alle forze di polizia, scoperto quale responsabile di una serie di furti all’interno di due alberghi della Versilia, ai danni di alcuni dipendenti, e dell’indebito utilizzo delle carte di credito asportate.


Il soggetto infatti, lo scorso ottobre, in giorni diversi, si era introdotto durante l’orario di apertura all’interno di due strutture alberghiere di Lido di Camaiore e, dopo aver raggiunto gli spogliatoi dei dipendenti, aveva rovistato negli armadietti di questi ultimi e si era impossessato di alcuni smartphone, soldi e carte di credito per poi utilizzare queste ultime per effettuare reiteratamente ed indebitamente numerosi prelievi presso sportelli bancomat automatici.


I Carabinieri dunque, non appena ricevute le denunce da parte delle vittime, hanno avviato un’attività d’indagine acquisendo le dichiarazioni di alcuni testimoni nonché le immagini dei sistemi di videosorveglianza degli alberghi presi di mira e degli sportelli bancomat dalle quali si notava un soggetto verosimilmente extracomunitario con una fasciatura ad una mano.
Dunque, i militari dell’Arma, dopo aver già intuito dalle immagini chi potesse essere il responsabile, hanno avuto la conferma della sua identità recandosi presso il pronto soccorso dove effettivamente, qualche giorno prima, il ladro si era stato visitato per un infortunio alla mano e per questo gli era stata applicata una fasciatura, ben visibile anche dai sistemi di videosorveglianza.
Lo stesso soggetto inoltre veniva anche riconosciuto da un testimone che, in una circostanza, lo aveva visto introdursi negli spogliatoi di una struttura alberghiera.
A questo punto, i Carabinieri hanno fornito le risultanze investigative raccolte all’Autorità Giudiziaria di Lucca che, condividendole in pieno, ha emesso apposita ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del soggetto tunisino.
Peraltro, lo stesso soggetto era già stato arrestato dai Carabinieri lo scorso novembre poiché ritenuto responsabile di un furto all’interno dell’Ospedale di Massa durante il quale, una volta scoperto, aveva usato violenza nei confronti di una guardia giurata e dei militari dell’Arma intervenuti, cagionando lesioni ad uno di essi.
Adesso il soggetto si trova ristretto presso la Casa Circondariale di Lucca.

(Visitato 1.015 volte, 1 visite oggi)

Droga, blitz della polizia nella centrale dello spaccio. Sequestrato anche un locale

Frodi e riciclaggio, sequestro da 750mila euro per un imprenditore di Lucca