Riparte con alcuni correttivi, resi necessari, purtroppo,  dalla seconda ondata della pandemia, “Al lavoro in bici – Bike to work”, il progetto del Comune di Forte dei Marmi  nato sul finire dell’estate e finalizzato a incrementare la percentuale di cittadini utilizzatori della bicicletta come  strumento di mobilità urbana, oltre che per far diminuire il numero delle auto in circolazione sul territorio con effetti positivi anche  sulla salute e sul benessere dei residenti.  E partono, così, finalmente, anche  gli incentivi economici che  l’Amministrazione Comunale corrisponderà agli iscritti fin da questo stesso mese: 25 centesimi di euro a chilometro con un tetto massimo giornaliero di sei euro e un tetto mensile di 50 euro. 

La Giunta, nei giorni scorsi, infatti,  ha portato la scadenza per il primo periodo sperimentale dalla fine del 2020 al 31 dicembre 2021, riaprendo di fatto le iscrizioni. Ha poi rimosso le limitazioni alla possibilità di iscrizione di talune categorie di lavoratori  e ha deciso di contabilizzare l’erogazione degli incentivi su base trimestrale. 

Insomma il progetto “Al lavoro in bici”   punta adesso  dritto ai 30 iscritti, che sono  il tetto preventivato per la prima fase. 

Al momento sono già in quattordici i fortemarmini, tra lavoratori e studenti, che potranno fruire del contributo comunale fin da questo mese di dicembre, ma iscriversi e partecipare, è comunque facile: basta  essere maggiorenni e residenti o domiciliati a Forte dei Marmi, ma potrà aderire anche chi abita a Seravezza, Pietrasanta e Montignoso e che lavora o studia a Forte dei Marmi e che utilizzerà la bicicletta per il tragitto casa-lavoro o casa-scuola e viceversa. E potranno partecipare pure gli studenti che utilizzano il treno tramite la stazione ferroviaria di Forte dei Marmi- Seravezza-Querceta per andare a scuola o all’Università, oltre che i genitori di Forte dei Marmi che portano i bambini a scuola in bicicletta. 

“Abbiamo dovuto fare una revisione ai meccanismi del progetto e fare i conti con le difficoltà del momento – spiega Alberto Mattugini consigliere allo spazio pubblico bene comune  – ma adesso siamo pronti,  il nostro Ufficio Sport, è a disposizione per dare chiarimenti a chi volesse iscriversi, o è già iscritto  e ricordo che c’è anche un mini sito dedicato –  www.visitforte.com/it/bike-to-work/  – esaustivo e dove si possono trovare la modulistica e informazioni”.  “Al Forte si pedala tutto l’anno – conclude il consigliere Mattugini –  comunque arriveranno presto i mesi migliori e ci attendiamo per quel periodo il decollo del servizio e per allora, contiamo  di stipulare degli accordi volti a favorire acquisti direttamente correlati al Progetto “BtW” e alla mobilità sostenibile, con la collaborazione del Centro Commerciale Naturale e delle altre Associazioni commerciali e turistico economiche cittadine”.

(Visitato 35 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bicicletta bike to work Forte dei Marmi

ultimo aggiornamento: 17-12-2020


Si amplia il parco fitness di via Raffaelli

Natale al Forte 2020: la scelta dell’Amministrazione di mantenere la tradizione delle luci da favola