VIAREGGIO. “Esprimiamo la nostra preoccupazione per come si sta evolvendo il confronto teso a superare la crisi aziendale”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il sindaco di Viareggio (Lucca) Giorgio del Ghingaro in merito alla vicenda della Perini Navi.

“A partire dalla scorsa estate – spiega Del Ghingaro – abbiamo seguito, passo dopo passo, l’evolversi della situazione di crisi aziendale che si è presentata alla Perini Navi di Viareggio. Siamo stati presenti ai tavoli istituzionali con la Regione Toscana, le Organizzazioni Sindacali e le loro rappresentanze interne, con la Direzione Aziendale. Lo abbiamo fatto con discrezione e riservatezza, ma penso sia arrivato il momento di rendere esplicita e pubblica la nostra posizione di fronte ad una crisi aziendale molto delicata. Inutile evidenziare l’importanza strategica che riveste Perini Navi all’interno del nostro distretto della Nautica”.

Prosegue il sindaco di Viareggio nel suo post: “La storia di questa azienda e il suo brand Internazionale si lega in modo indissolubile alla  città di Viareggio. Le professionalità espresse dai lavoratori sono di altissimo livello, così come quelle di coloro che operano nel l’indotto. È necessario che questo patrimonio vada difeso e non vada perduto. Per tutti questi motivi esprimiamo la nostra preoccupazione per come si sta evolvendo il confronto teso a superare la crisi aziendale. La mancanza di un piano industriale che punti allo sviluppo e confermi i livelli occupazionali, pregiudica ogni tentativo di addivenire ad un celere soluzione di questa vicenda. D’altrocanto gli interventi finanziari previsti da parte di fondi di investimento non garantiscono, al momento, un quadro di riferimento certo per la soluzione di questa delicata crisi. Nei prossimi giorni, di concerto con l’unità di crisi della Regione Toscana, cercheremo di sostenere tutte le iniziative necessarie per il raggiungimento di una soluzione che punti a salvaguardare lo sviluppo di Perini Navi e il mantenimento dei livelli occupazionali. Viareggio non può permettersi di perdere un pezzo fondamentale della sua città né, tantomeno, ridurre professionalità fondamentali per lo sviluppo del proprio territorio. Non servono soluzioni finanziarie – conclude Giorgio del Ghingaro – ma certezze industriali e progettualità chiare nei cantieri, per salvaguardare l’occupazione e valorizzare ancora di più un brand di valore internazionale, che rappresenta non solo la proprietà ma anche la città”.

(Visitato 188 volte, 1 visite oggi)
TAG:
nautica perini navi

ultimo aggiornamento: 02-01-2021


Rubata la statua di Gesù al presepe di Viareggio

Maltempo, chiusi al transito il viale dei Tigli e la Pineta di Ponente