«Negli scorsi mesi, come gruppo consiliare, avevamo presentato un’interrogazione a prima firma del consigliere Pardini per capire cosa fosse stato fatto da questa Amministrazione in termini di videosorveglianza e sicurezza, un tema molto sentito dalla cittadinanza» lo spiegano in una nota i consiglieri del gruppo Lega di Viareggio, Alessandro SantiniAlberto Pardini, Maria Pacchini e Walter Ferrari

«La risposta che ci è arrivata ha confermato la nostra convinzione: al netto dei proclami, questa Amministrazione nel suo primo mandato ha fatto ben poco in termini di videosorveglianza – spiega il gruppo consiliare della Lega – di tre progetti di cui si parla nella risposta infatti, il primo (tre telecamere brandeggianti, più una su richiesta del Commissariato PS, in piazza Dante), dell’ottobre 2016, risulta essere dovuto all’iniziativa dell’allora Commissario prefettizio, dott. Fabrizio Stelo; il secondo, del 2018 (4 impianti di videosorveglianza di tracciabilità targhe) è grazie ad una convezione in Prefettura tra la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e la Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana di Pietrasanta, con otto comuni, tra cui Viareggio. Il terzo progetto, del 2019, come il primo grazie al cofinanziamento pari al 70% della Regione Toscana, che prevedeva la rimodulazione dell’impianto TVCC (8 telecamere) a Torre del Lago Puccini, oggi viene indicato come “attualmente in corso di attuazione”». 

«Dallo scorso mese di febbraio quindi, quando la Regione ha erogato la sua quota parte di finanziamento, e nonostante l’annuncio sui lavori dell’Assessore Manzo, in data 23 maggio 2020 (a emergenza Covid19 già ampiamente iniziata) “che partiranno nei prossimi giorni (…) i lavori sono stati già affidati, e in breve avremo il nuovo impianto”  – ricordano i consiglieri della Lega – ad oggi ci dicono essere ancora in “corso di attuazione”, e noi ci chiediamo a questo punto: qual è l’effettivo stato di avanzamento del progetto, visto che i lavori risultano affidati con determina n.708 del 15 maggio scorso? I soldi della Regione ci sono dal febbraio 2020, il Comune ha provveduto a stanziare la sua parte (poco più di 9mila euro)?». 

«Chiediamo all’Amministrazione un impegno vero sul problema sicurezza, che esiste ed è sentito dai cittadini a differenza da quanto sostenuto da qualcuno, come peraltro confermato anche dalla recente massiva operazione delle Forze dell’Ordine a Torre del Lago – concludono SantiniPardiniPacchini Ferrari – chiediamo altresì che il progetto in essere venga completato quanto prima, per non rischiare di perdere i finanziamenti regionali la cui scadenza risulta prorogata al prossimo maggio».

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)
TAG:
lega viareggio videosorveglianza

ultimo aggiornamento: 15-01-2021


“Rivedere la prescrizione”. Dalla Regione un segnale chiaro: mai più stragi impunite

Progetti contro la povertà educativa, Comune a caccia di partner