A Pietrasanta, detta anche la Piccola Atene e scrigno di immense bellezze artistiche, riapre la mostra dell’ Artista MARCAPIANO nella Galleria “Pianeta Azzurro”, via Stagio Stagi 30, a pochi passi dalla Piazza del Duomo. 
Le numerose collaborazioni e mostre di Marcapiano in Toscana negli ultimi due anni hanno reso sempre più stretto il legame tra l’artista e il territorio: “Volti e Personalità” alla Sala delle Grasce di Pietrasanta, in collaborazione con il Centro Culturale “Luigi Russo” (febbraio-marzo 2019); “Arte come testimonianza”, collettiva a Palazzo Medici Riccardi a Firenze (giugno-luglio 2019); “Marcapiano”, personale alla NAG Art Gallery di Pietrasanta (agosto-settembre 2019), dove sono ancora oggi esposti alcuni suoi lavori ed infine la personale nella Galleria “Pianeta Azzurro”, aperta ad ottobre 2020 e tutt’ora in corso. E’ possibile visitare la mostra durante la settimana su appuntamento contattando la curatrice Erica Broilo (3924319210) o nel weekend (10 – 13, 16 – 19). 
In esposizione le opere più significative dell’artista, premiate dalla Confederazione Europea dei Critici d’Arte e dall’Università di Oxford (Premio Leonardo) ed esposte in numerose biennali internazionali (Venezia, Chianciano, Londra,…).
Ideatore del genere artistico “Astratto Figurativo Animato”, Marcapiano ha sviluppato e personalizzato le più conosciute tecniche artistiche esclusivamente da autodidatta e a mano libera, senza il supporto di alcun bozzetto preventivo. Gli oli su tela vengono realizzati prelevando il colore puro dal tubetto con un pennellino sottilissimo e stendendolo direttamente sulla tela con la sua caratteristica lavorazione della micro-pennellata. Il risultato è incredibilmente raffinato, con sfumature e colori in grado di stupire il più esperto osservatore, ma anche il turista casuale che si imbatte nelle sue opere. Le chine sono la testimonianza dell’indiscussa abilità tecnico-esecutiva di Marcapiano e rispecchiano l’elevata raffinatezza ed eleganza d’animo dell’artista. Un fascino particolare si può inoltre riscontrare nelle dediche personalizzate che gli vengono commissionate, dove il committente diventa parte stessa dell’opera, l’origine e la fonte di ispirazione per l’artista, fondendosi attraverso il suo nome e date a lui significative nell’opera stessa. Questa rappresenta l’espressione artistica più alta per Marcapiano, in grado di smuovere anime e suscitare forti emozioni. Altre tecniche in visione in galleria sono l’incisione su vetro e cristallo con punta di diamante, l‘acquerello e la scultura.Anche il mondo della nautica si è interessato alle opere di Marcapiano. Da menzionare la collaborazione intrapresa con Sanlorenzo Yacht, uno dei più importanti cantieri navali al mondo, ed in particolare con Sergio Buttiglieri (Style Director Sanlorenzo), che ha selezionato alcune opere Marcapiano per allestire gli yachts in esposizione al Salone Nautico Internazionale di Genova dal 2 al 6 ottobre 2020 e per gli Elite Weekends a La Spezia. Inoltre, ad oggi sono attive numerose collaborazioni con studi di design e architettura della zona, che hanno visto in Marcapiano grandi potenzialità creative ed estetiche per potenziare, arricchire e personalizzare in modo esclusivo ambienti unici.In particolare in questo periodo storico, abbiamo tutti bisogno di circondarci e vivere emozioni positive. Grande è il desiderio di ripartire con progetti e attività e il punto di partenza può essere proprio il coltivare e il vivere la bellezza dell’arte che, come diceva Kandinskj, “agisce immancabilmente sull’anima”. 

(Visitato 317 volte, 1 visite oggi)

Arriva a Pietrasanta Artaxlab

Arte: risorgono i “I tre pugni” di Cortina, restauro anche per la celebre cornice di Nall