Barbara Paci, capogruppo del gruppo misto, esprime la sua contrarietà  rispetto alla bocciatura netta avuta da parte della maggioranza e 
soprattutto da parte del consigliere David Zappelli nei confronti 
dell’emendamento riguardante importanti programmi ed eventuali fondi 
reperibili grazie all’UNESCO. Barbara Paci nel suo intervento ha 
sottolineato come il lago di Massaciuccoli sia incluso all’interno del 
programma MAB dell’UNESCO denominato “ Selve Costiere di Toscana” 
ribadendo che questa sarebbe, se sfruttata, anche un’importante 
occasione per ottenere finanziamenti e per incrementare le iniziative 
delle comunità di prossimità. 

“Sono a dir poco agghiacciata dalla posizione presa in consiglio 
comunale dalla maggioranza dopo l’intervento del consigliere Zappelli 
in merito alla mozione presentata dal consigliere Alberto Pardini e da 
una mia integrazione ad essa sul degrado, la tutela e la 
valorizzazione del Lago di Massaciuccoli – dichiara Barbara Paci. 

Il consigliere Zappelli nella sua dichiarazione di voto contrario, ha 
indicato la strada ai consiglieri di maggioranza senza neanche 
soffermarsi un attimo a riflettere sul contenuto della mozione e della 
proposta di emendamento che ero andata ad aggiungere. A questa 
mozione, alla quale era già difficile opporsi – sottolinea la 
capogruppo del gruppo misto – aggiungevo tramite un mio emendamento 
l’invito all’amministrazione comunale a far leva su un bene 
paesaggistico,  il Lago di Massaciuccoli, incluso nel patrimonio 
UNESCO con la denominazione “Selve Costiere di Toscana” all’interno 
del programma MAB (l’uomo e la biosfera) per intercettare i fondi e 
mobilitare gli interventi di risanamento necessari per il lago stesso 
e addirittura per un territorio ben più vasto. 

Niente, il capogruppo Zappelli ha bocciato anche questo; ha invitato 
con la dichiarazione di voto i membri della maggioranza a votare 
contro un emendamento che segue le indicazioni dell’ONU, alle quali 
hanno aderito 193 paesi sottoscrivendo l’agenda 2030 con 17 obiettivi 
per lo sviluppo sostenibile del pianeta. L’obiettivo numero 15 
dell’agenda 2030 recita: “Proteggere, ripristinare e favorire un uso 
sostenibile dell’ecosistema terrestre, contrastare la 
desertificazione, arrestare il degrado del terreno, fermare la perdita 
della diversità biologica” – ricorda Barbara Paci. 

Sono allibita da questa presa di posizione, l’emendamento invitava il 
comune ad attivarsi con gli enti ministeriali preposti, come il 
ministero dell’ambiente e della cultura per cercare di reperire anche 
importanti risorse economiche oltre a visibilità nazionale e 
internazionale. 

La bocciatura si scaglia contro dei veri e propri aspetti essenziali 
per il nostro sviluppo: economici, culturali, turistici e soprattutto 
ambientali riguardanti il lago e le comunità di prossimità. 

Il lago di Massaciuccoli è stato riconosciuto all’interno del MAB (Man 
and Biosphere) dell’UNESCO nel 2004 e confermato nel 2016 in un 
programma intergovernativo volto a stabilire una base scientifica per 
lo sviluppo delle relazioni tra l’uomo e l’ambiente. Questo programma 
si basa sulla combinazione di scienze naturali e sociali, di economia 
ed istruzione ai fini del miglioramento della vita umana e dell’equa 
distribuzione dei benefici, per la salvaguardia e la gestione degli 
ecosistemi naturali, promuovendo in tal modo approcci innovativi allo 
sviluppo economico socialmente e culturalmente appropriato ed 
ecosostenibile. 

Il mondo intero sta attraversando un sentiero che lo trasformerà 
radicalmente – ricorda la consigliera Barbara Paci – oggi come non mai 
abbiamo l’opportunità per seguire indicazioni diverse e ritracciare la 
nostra presenza su questo pianeta. Alcuni tra i più alti esponenti 
governativi e figure mondiali ne sono convinti. Ora o mai più, perché 
il tempo sta passando inesorabile. Speriamo Viareggio utilizzi i suoi 
esponenti politici più illuminati per interpretare queste ultime 
speranze per il nostro pianeta.” 

(Visitato 97 volte, 1 visite oggi)
TAG:
David Zappelli politica viareggio

ultimo aggiornamento: 29-01-2021


Potature abbandonate a Torre del Lago, la protesta della Lega

Fallimento Perini, Lega: “Grave perdita per la città, adesso la priorità è salvaguardare brand, lavoratori e indotto”