“Riteniamo doveroso ed urgente che la questione inerente all’ubicazione di un nuovo centro per la raccolta dei rifiuti a Lido di Camaiore sia gestita non in modo unilaterale, bensì ascoltando attentamente residenti e categorie interessate attraverso un percorso partecipativo, come peraltro previsto dalla Legge regionale sulla partecipazione”, lo afferma Elisa Montemagni, Capogruppo in Consiglio regionale della Lega, che si unisce alla presa di posizione del capogruppo Lega in consiglio comunale, Riccardo Micheli. 
“Però, oltre ad interpellarli, cosa che dovrebbe avvenire a breve – prosegue il Consigliere – auspichiamo che l’Amministrazione comunale camaiorese tenga, poi, in debita considerazione quanto i cittadini proporranno.” “Stiamo, infatti, parlando – precisa l’esponente leghista – di una località balneare e quindi turistica e non pensiamo possa essere un gradevole biglietto da visita per il villeggiante, collocare, in una zona non particolarmente idonea, per giunta vicino allo svincolo autostradale, una struttura adibita a raccogliere l’immondizia.” “Oltretutto – sottolinea la rappresentante della Lega – come indicato da abitanti e categorie, vi sarebbe quantomeno una soluzione alternativa, molto meno impattante per il territorio.” “Insomma – conclude Elisa Montemagni – auspico che ci sia ragionevolezza da parte di chi dovrà decidere; per quanto mi riguarda mi metto a disposizione e già nei prossimi giorni presenterò un atto in merito in Consiglio regionale”. 

(Visitato 111 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore lega politica

ultimo aggiornamento: 01-02-2021


Camaiore, al via i lavori in piazza XXIX Maggio

Marzo sulle due ruote con lo spettacolo della Tirreno – Adriatico