Un servizio, completamente gratuito, dalle finalità prioritariamente sociali e dunque rivolto alle famiglie, residenti a Forte dei Marmi, maggiormente in difficoltà. 

L’emergenza determinata dall’epidemia da Coronavirus ha avuto gravissime ripercussioni sul mondo della scuola, ed in particolare sugli studenti delle scuole superiori, che ormai da quasi un anno si trovano a fare i conti, totalmente o parzialmente, con la didattica a distanza. 

“Questa modalità  – sottolineano l’Assessore alle Politiche Sociali e Salute Simona Seveso ed il Consigliere delegato alla Pubblica Istruzione Alberto Mattugini – sta determinando un acuirsi delle difficoltà di apprendimento di molti studenti, allargando la forbice fra coloro che hanno migliori performance scolastiche e coloro che incontrano maggiori ostacoli sul proprio percorso. Tutto ciò viene accentuato nel caso di ragazzi appartenenti a famiglie con situazioni economiche difficili (spesso proprio a causa della pandemia) o di fragilità sociale, che non sono in grado di dare adeguato sostegno nello studio e non possono permettersi il ricorso a costose lezioni private.”

Da qui nasce l’idea di un progetto di sostegno scolastico solidale. “L’iniziativa è scaturita non solo dalla necessità di colmare eventuali criticità scolastiche – proseguono Seveso e Mattugini – ma anche per avviare un sistema di solidarietà intergenerazionale, partendo già da alcune disponibilità di insegnanti in pensione che desiderano essere utili alla nostra comunità.”

Possono proporsi infatti come tutor, insegnanti, in servizio o in pensione. L’iniziativa inoltre è aperta anche a studenti universitari che vogliano rendersi utili al sostegno scolastico in una o più materie. 

“Potranno richiedere sostegno nello studio – specificano Seveso e Mattugini –  tutti i ragazzi residenti frequentanti le scuole superiori che abbiano difficoltà in una e più materie di studio e che siano alla ricerca di un aiuto nella preparazione e nell’acquisizione di un metodo di studio, sia su segnalazione della scuola che eventualmente dell’Ufficio Sociale.

Agli gli studenti sarà assicurato un certo numero di ore di sostegno in base alla disponibilità oraria dei tutor per le singole materie. Il sostegno si svolgerà in forma individuale o in piccoli gruppi omogenei, in modalità on line o in presenza. 

“Siamo  certi– concludono l’assessore Seveso e il consigliere Mattugini – che ancora una volta la nostra comunità risponderà con generosità all’appello. A questo proposito invitiamo tutti coloro che desiderino aggiungersi ai volontari che hanno già dato la propria disponibilità a contattare gli Uffici Comunali, telefonicamente  ai numeri 05842 80226-237-234, oppure via email [email protected].”

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Forte dei Marmi sostegno scolastico solidale

ultimo aggiornamento: 08-02-2021


Forte dei Marmi piange la scomparsa di Giovambattista Crisci

Asta pubblica, in vendita immobile comunale