Nella seduta di venerdì scorso il Consiglio comunale di Seravezza ha approvato il bilancio di previsione 2021 e i vari provvedimenti ad esso collegati, quali l’aggiornamento del Documento unico di programmazione per il triennio 2021-2023 e le aliquote Imu e Irpef per l’anno in corso, queste ultime senza variazioni rispetto al 2020. Approvato anche il nuovo regolamento per la disciplina del canone per le affissioni, la pubblicità e l’occupazione del suolo pubblico, anch’esso senza aggravi di costi per gli utenti.

Il bilancio 2021 prevede investimenti per oltre 3 milioni di euro, buona parte dei quali destinati ad opere di efficientamento energetico e di adeguamento sismico del patrimonio immobiliare pubblico come gli interventi già pianificati alla scuola secondaria di primo grado “Pea” e relativa palestra, al palazzo comunale e alla scuola primaria “Italo Calvino”. Altri investimenti saranno quelli per la riqualificazione del centro di Querceta, per il nuovo parcheggio di Cerreta Sant’Antonio e per interventi in altre frazioni.

«Come anticipato nei giorni scorsi, la situazione di incertezza, anche economica, legata agli sviluppi della pandemia ci ha indotto a mantenere un profilo di estrema cautela nelle previsioni di entrata», spiega il sindaco Riccardo Tarabella. «Ciò ha avuto un naturale riflesso sulle previsioni di spesa di parte corrente. Un tema dibattuto l’altra sera in Consiglio su richiesta di chiarimento da parte di “Patto Civico” è stato in particolare quello relativo alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti. Attualmente nel budget del capitolo mancano all’appello 166 mila euro e questo ci ha portato ad immaginare di dover rimodulare qualche aspetto del servizio a partire dal mese di aprile. Potrebbe trattarsi della rinuncia alla raccolta domiciliare del verde e/o al taglio di un passaggio settimanale dell’organico, come ipotizzato nei documenti del bilancio; ma potrebbe anche bastare una revisione dei soli servizi rivolti alle attività commerciali che per effetto dei provvedimenti governativi anti Covid-19 sono state limitate o sospese. Lo ha ben spiegato l’altra sera in Consiglio l’assessore all’ambiente Dino Vené, il quale ha anche sottolineato che il rischio tagli è comunque remoto e che da parte dell’Amministrazione c’è tutta la possibilità di provvedere alle risorse necessarie. Intanto, fino a fine marzo niente cambia: il servizio di raccolta dei rifiuti prosegue con le modalità abituali. Con la chiusura del consuntivo 2020, nelle prossime settimane, potremo inoltre considerare l’entità dell’avanzo di amministrazione e ne decideremo l’impiego».

Nella seduta di venerdì il Consiglio comunale ha anche approvato con voto unanime dei presenti la mozione presentata dal gruppo consiliare “Idee in Comune” sulla sentenza della Suprema Corte di Cassazione relativa al processo per il disastro ferroviario di Viareggio. Con il documento il Consiglio comunale “esprime piena solidarietà e vicinanza ai familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio e alla cittadinanza della Città e impegna il Sindaco e la Giunta comunale ad attivarsi nei confronti dei livelli di governo superiore e il Presidente della Repubblica al fine di revocare il Cavalierato concesso all’Ing. Mauro Moretti e a rafforzare la collaborazione con l’Associazione “Il Mondo che vorrei”, con la Provincia di Lucca e la Regione Toscana e continuare il lavoro intrapreso in questi anni sostenendo le azioni volte all’accertamento della verità”.

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)
TAG:
consiglio comunale seravezza viareggio

ultimo aggiornamento: 15-02-2021


Creare Futuro, Valentina Salvatori si candida a sindaca di Seravezza

Memoria: omaggio agli sminatori della Versilia