I Carabinieri della Stazione di Marina di Pietrasanta hanno arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Marsili Paolo, 57enne, già noto alle forze di polizia e già sottoposto alla detenzione domiciliare per altra causa. 
Ieri mattina, infatti, i militari dell’Arma, nell’ambito di un’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito un’operazione sul territorio del comune di Pietrasanta e, con il supporto di unità antidroga del Nucleo Carabinieri cinofili, hanno effettuato diverse perquisizioni in alcune abitazioni. 
Nel corso dell’operazione, i Carabinieri hanno quindi effettuato una perquisizione nell’abitazione del Marsili e hanno trovato numerosi barattoli contenenti “marijuana”, per un peso complessivo di oltre 2 kg. lordi, nonché un bilancino elettronico di precisione. 
Inoltre, durante il controllo, il cane antidroga ha fiutato qualcosa di sospetto nei pressi di un rudere di pertinenza dell’abitazione del Marsili. Effettivamente il sospetto è risultato subito fondato e, perquisito anche questo locale, i militari hanno rinvenuto ulteriori 2 kg. lordi della stessa sostanza confezionati in buste di plastica. 
A questo punto il soggetto è stato dichiarato in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in attesta dell’udienze di convalida che si è svolta questa mattina presso il Tribunale di Lucca, al termine della quale l’uomo ha patteggiato 2 anni ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

(Visitato 375 volte, 1 visite oggi)
TAG:
cronaca droga pietrasanta

ultimo aggiornamento: 20-02-2021


Vivevano come nelle favelas: blitz di carabinieri e municipale

Viareggio si candida a capitale italiana della Cultura 2024