“Irresponsabile il ricorso della vecchia proprietà Perini”. Lo afferma Michele Landi esponente della lista Viareggio Libera. “Ci troviamo a giudicare privo di responsabilità sociale il ricorso della vecchia proprietà Perini riguardo al fallimento in itinere – spiega – Vogliamo portare la nostra solidarietà ai lavoratori diretti Perini , che con questo atto dovranno stare ancora più mesi senza stipendio , perché i tempi per ricevere la cassa integrazione ovviamente si allungheranno . La nostra solidarietà va anche ovviamente a tutti i lavoratori dell’indotto. Nonostante la legittimità dell’atto, questo risulta essere grave sia nei confronti del territorio che nei confronti di tutti i lavoratori. In tempo di pandemia chiedere altro crediamo fosse dovuto. Auspichiamo nel più breve tempo possibile una soluzione a tutto ciò, rivendicando la completa tutela occupazionale in primis, una proprietà locale che curi particolarmente la sostenibilità ambientale: se sostenibilità significa salute e benessere per i cittadini e attenzione alle future generazioni, per il mondo aziendale può rappresentare nuove e importanti opportunità di sviluppo e crescita dell’occupazione, nonché il mantenimento dell’unitarietà senza frazionamenti”.

“Vediamo che in sede istituzionale sono coinvolti molti tavoli – prosegue -appena ci sarà consentito crediamo che il tavolo migliore sia sempre quello d’incontrare le persone e chi è coinvolto in ciò, quindi siamo per scendere in piazza a fianco di loro. Parlando delle aziende della nautica, un settore dai dati statistici non risultante in crisi, chiediamo anche dove non ci sono le necessità di non incorrere a casse integrazioni Covid, che gravano in questo momento solamente sulle finanze dei lavoratori. E’ responsabile e socialmente utile agire in altre maniere, magari sviluppando e investendo usando le proprie intelligenze in alcuni settori”.

(Visitato 117 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Lavoro perini navi

ultimo aggiornamento: 07-03-2021


“Pd, è giunto il momento della concretezza, della solidità e dell’esperienza”

Covid, la denuncia della Lega: poco personale in ospedale