Kit paramedico per il soccorso avanzato in dotazione alla Misericordia di Marina di Pietrasanta. E’ la concreta donazione della Consulta del Volontariato del Comune di Pietrasanta che attraverso il contributo delle associazioni è riuscita a mettere a disposizione della Mise di Tonfano il nuovo strumento di primo soccorso. Il kit consente di monitorare, in due minuti e mezzo, tutte le funzioni vitali mettendo in condizione il personale medico e di soccorso di assicurare le prime cure ed indirizzare le successive. Il kit è stato ufficialmente consegnato del Municipio dal presidente della consulta, Andrea Galeotti insieme al vice sindaco ed assessore al sociale, Elisa Bartoli e all’assessore all’associazionismo, Andrea Cosci al Governatore della Misericordia, Marco Canepa. “Ringraziamo la Consulta del Volontariato, il presidente Andrea Galeotti per il suo grande lavoro di coordinamento. – spiegano Bartoli e Cosci – C’è un grande spirito di solidarietà e di collaborazione che ha permesso in questi mesi di affrontare con concretezza le tante difficoltà che la comunità ha incontrato. Questi strumenti salvano la vita e migliorano la capacità di primo soccorso del personale”. 

Il kit è stato acquistato grazie al contributo delle associazioni che hanno versato, ciascuno sulla base delle rispettive possibilità, una quota del ristoro ottenuto dalla Regione Toscana per svolgere i servizi durante il primo lockdown. “E’ un apparecchio di vitale importanza a servizio di tutta la comunità. – ha spiegato Galeotti – Le associazioni non hanno esitato un attimo nel partecipare alla spesa per l’acquisto del kit perché c’è la consapevolezza diffusa di andare a potenziare il sistema di risposta del primo soccorso. Sono onorato di rappresentare le associazioni di volontariato che dimostrano, sempre ed in ogni occasione, generosità ed entusiasmo”.

I ristori sono stati suddivisi dal Comune di Pietrasanta alle associazioni sulla base dei servizi, dell’impegno e delle attività che hanno svolto. Impressionanti i numeri: 9.200 mascherine prodotte dalle sarte delle associazioni, tra cui le mascherine per i non udenti, 4.000 pacchi alimentari consegnati per conto di Azzurra ed il Grano, 96 servizi di consegna di farmaci a domicilio e 198 di spese alimentari. Complessivamente le associazioni hanno percorso 5 mila chilometri con i loro mezzi. I ristori sono stati erogati all’Unitalsi di Pietrasanta, Misericordia di Pietrasanta, Misericordia di Marina di Pietrasanta, Croce Verde di Pietrasanta, Croce Rossa Italiana, Azzurra Onlus, Grano, Inperformat, Pro Strettoia, Ponterosso nel Cuore, Comitato Capezzano Monte, Comitato Capriglia, Pro Focette, Contrata Brancagliana, Contrada Africa/Macelli, Contrada Pollino/Traversagna, Contrata Antichi Feudi e Contrada Valdicastello.

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)

Cerimonia in Versiliana per il compleanno di Gabriele D’Annunzio

“La Versiliana a casa vostra” torna con Vecchia sarai tu! la prima visione il 18 marzo