Incontro tecnico-politico questo pomeriggio a Seravezza per discutere il potenziamento delle connessioni internet di alcuni plessi scolastici. «Il ricorso intensivo alla didattica a distanza ha fatto emergere in questi giorni alcune criticità che intendiamo risolvere nei tempi più rapidi», spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Giuliano Bartelletti, che con il consigliere delegato all’innovazione tecnologica Lorenzo Gabrielli e i referenti tecnici del Comune e dell’Istituto comprensivo ha esaminato oggi le azioni da intraprendere. «Abbiamo scuole ben coperte dal segnale internet che svolgono senza problemi le lezioni a distanza. Cito come esempio la scuola media “Pea”. Altre, invece, stanno evidenziando qualche carenza», spiega Bartelletti. «Sostanzialmente dovremo intervenire su tre plessi delle primarie: la “Don Milani” di Marzocchino, la “Rodari” del Frasso e la “Calvino” di Ripa. In quest’ultima nei giorni scorsi è già stata potenziata la copertura del wi-fi  Ma la vera necessità è legata alla larghezza di banda internet, insufficiente al momento per consentire un fluido svolgimento della didattica a distanza. Nell’incontro di oggi abbiano individuato due possibili soluzioni che i tecnici andranno adesso a verificare. La scelta, tenendo conto della fattibilità e dei tempi di attuazione, sarà tra nuove connessioni via cavo – una soluzione mista, fibra più rame – o collegamenti radio. Nell’arco di dieci-venti giorni, a seconda della soluzione, potremmo essere in grado di attivare le nuove connessioni e risolvere i problemi riscontrati nei tre plessi».

Nel settembre 2018, con un investimento di oltre 50 mila euro, l’Amministrazione comunale aveva già varato un piano di potenziamento dei collegamenti internet a beneficio soprattutto delle scuole comunali. Le mutate esigenze della didattica, legate al tema Covid e alle temporanee chiusure delle scuole, hanno adesso moltiplicato le esigenze in termini di collegamenti internet. «Da qui la necessità di affrontare l’argomento nel suo complesso e al di là delle emergenze attuali», dice ancora l’assessore Bartelletti. «Tutte le scuole del nostro Comune devono essere dotate di strumenti adeguati a svolgere anche la didattica a distanza. Questo significa che faremo un’analisi approfondita delle esigenze dei plessi comunali rivolgendo la nostra attenzione anche all’istituto professionale “Marconi” che, pur non essendo di nostra stretta competenza e non manifestando al momento particolari problematiche di questo tipo, merita tutta la nostra attenzione e il nostro supporto».

(Visitato 33 volte, 1 visite oggi)

Prossima interruzione dell’energia elettrica a Querceta mercoledì 24 marzo