“In un consiglio comunale di infimo livello, con interventi da minus habens, la maggioranza degli intrallazzi con la complice astensione delle solite destre ha votato l’ennesimo progetto scellerato contro la città”.

Lo scrive in una nota Repubblica Viareggina.

“Se si esclude tre consiglieri comunali che hanno avuto un sussulto di dignità tutti gli altri hanno, di fatto, approvato l’ennesimo ecomostro. Ubbidienti, quasi servili al feudatario Giorgio Del Ghingaro i consiglieri comunali, mercoledì 24 marzo, hanno scritto una delle più vergognose pagine della storia della nostra città.  Far passare la ciclopista tirrenica dalla Lecciona, a pochi metri dal mare dentro una riserva naturale quando esiste già un altro tracciato, quello del viale dei Tigli, non denota solo carsa cultura ambientale ma una voglia strumentale di mettere le mani sul parco. Questo squallido  progetto, che contrasteremo con ogni mezzo, arriva dopo quello della già vituperata via del mare che noi continuiamo a chiamare asse di penetrazione e dopo anni di continue esternazioni e minacce da parte del sindaco sull’uscita dall’ente parco della città di Viareggio. “La Lecciona non si tocca.” Stanno dicendo tanti viareggini, giustamente indignati, sui social. Noi pensiamo che a quelle parole vada dato un seguito. Un consiglio comunale, può votare e approvare quello che vuole poi, però, ci sono le comunità che possono decidere se subire queste scelte o se ribellarsi autogovernandosi. Come Repubblica Viareggina conosciamo la storia della nostra città e la sua capacità di reagire quando è il momento. Noi saremo da quella parte della barricata per difendere un bene comune da qualsiasi nuova speculazione. I profitti di pochi non possono passare sopra un bene comune di tutte e tutti”. 

(Visitato 319 volte, 1 visite oggi)
TAG:
lecciona pista ciclabile viareggio

ultimo aggiornamento: 26-03-2021


Bike sharing, vinto il bando del Ministero, 60 biciclette, 5 punti di raccolta e colonnine per la ricarica elettrica

Zona rossa, chiusi parchi giochi e aree attrezzate