“Mi auguro che questa sia la settimana della svolta anche per la campagna di vaccinazione che sta procedendo a rilento nonostante i tanti annunci e le tante aspettative. Di fatto, per la Versilia, che in zona rossa c’è già da una settimana, cambia poco. La nuova classificazione da regione a medio rischio ed alto rischio ci ha preso tutti alla sprovvista quando sembrava ormai certa la conferma nella fascia arancione”: così il sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti commenta il riconteggio dei casi che ha fatto slittare la Toscana dalla fascia arancione a quella rossa. “Le chiusure di singoli comuni o aree, come la Versilia, non hanno prodotto fino a questo momento l’effetto che tutti ci aspettavamo. Il sacrificio di parti del territorio non hanno evitato che tutta la regione finisse in fascia rossa. A Pietrasanta quella soglia tra numero di contagi e popolazione resta sotto controllo e al di sotto dei 250 ogni 100 mila abitanti. Tecnicamente abbiamo numeri da zona arancione. Qualcuno dirà che siamo fortunati, invece io credo che sia anche merito dei cittadini e dei controlli che stiamo facendo sul territorio che non significa solo sanzionare ma essere presenti e scoraggiare il rischio di assembramenti senza azioni eclatanti. In un giorno tutto può cambiare e di questo ne siamo consapevoli. La diffusione del virus dipende solo ed esclusivamente dai nostri comportamenti”.

(Visitato 59 volte, 1 visite oggi)
TAG:
covid pietrasanta zona rossa

ultimo aggiornamento: 27-03-2021


Covid: sindaco Giovannetti su proposta Versilia in Zona Rossa: Pietrasanta ha numeri da zona arancione

Pietrasanta aderisce al Blue Day (Giornata Mondiale Autismo)