I Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore, nel corso di un servizio antidroga, hanno arrestato in flagranza di reato un 50enne marocchino, già noto alle forze di polizia.
I militari dell’Arma hanno effettuato uno specifico servizio antidroga nei pressi di un’abitazione di Lido di Camaiore ove, già da alcuni giorni, avevano notato alcuni movimenti sospetti, in particolare uno strano via vai di persone.

Nel pomeriggio di ieri, infatti, i Carabinieri hanno notato un giovane avvicinarsi con la propria auto nei pressi dell’abitazione attenzionata e, poco dopo, il soggetto marocchino che si avvicinava al suo finestrino e gli passava velocemente un involucro prima di allontanarsi.
Il movimento sospetto ha incuriosito i militari che sono subito intervenuti fermando entrambi i soggetti ed identificandoli. In effetti, il sospetto è risultato subito fondato poiché all’interno dell’involucro vi era una dose di cocaina che il ragazzo aveva appena acquistato dal marocchino.

A questo punto, una pattuglia dell’Arma ha portato in caserma l’acquirente che è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti mentre altre due pattuglie hanno fatto scattare il blitz all’interno dell’appartamento in uso allo straniero e, nel corso della perquisizione, hanno rinvenuto altre 32 dosi di cocaina già confezionate per complessivi 31 grammi, un involucro contenente oltre 100 grammi di altra cocaina ben nascosto in un armadio, alcuni materiali per il confezionamento dello stupefacente e la somma di quasi 40.000 euro in banconote di vario taglio, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Lo spacciatore è stato quindi dichiarato in arresto e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, condotto presso la Casa Circondariale di Lucca.
Lo stupefacente è stato sequestrato dai Carabinieri e sarà successivamente analizzato per i risultati qualitativi e quantitativi al fine di accertarne con precisione le dosi ed i guadagni che avrebbe potuto procurare.

(Visitato 1.237 volte, 1 visite oggi)

Offese e oscenità durante il meeting di donne

Arrestato altro pusher dai Carabinieri, spacciava eroina e metadone