Prosegue il piano dell’Amministrazione Tarabella per la messa in sicurezza sismica delle scuole comunali e degli edifici strategici e rilevanti. All’intervento in corso alla materna “Salvatori” di Basati – opere per 405 mila euro avviate lo scorso ottobre e ormai a buon punto – si affiancherà a breve l’adeguamento della “Munari” di Querceta. «Una scuola decisamente più recente di quella di Basati, che necessita quindi di un intervento meno impattante dal punto di vista strutturale, ma di analoga importanza sul piano della sicurezza per i bambini che la frequentano e per le loro maestre», spiega il sindaco Riccardo Tarabella. «L’investimento in questo caso ammonta a poco meno di 260 mila euro. Saranno rafforzate nel complesso tutte le strutture portanti dell’edificio, adeguandolo sotto il profilo sismico come suggerito dai tecnici incaricati degli studi di vulnerabilità. Il lavoro sulle scuole proseguirà nei prossimi mesi interessando gradualmente tutti gli altri plessi. I prossimi interventi della lista saranno l’ampliamento della palestra della media “Pea” di Marzocchino e l’efficientamento energetico della primaria “Calvino” di Ripa. In parallelo stiamo lavorando anche sugli edifici extrascolastici. In questo caso, il primo a partire sarà il cantiere del Municipio. Qui avremo un intervento unico per realizzare in contemporanea le opere di efficientamento energetico e di miglioramento sismico, con un investimento complessivo di 2,15 milioni di euro. Il via a maggio».

Il dettaglio dei lavori alla “Munari”

La filosofia dell’intervento che interessa la materna di Querceta consiste in un generale irrobustimento della struttura esistente. Come prevede il progetto dell’ingegner Federico Musetti, tutti i pannelli in calcestruzzo che costituiscono le pareti e i solai della scuola saranno ricollegati per mezzo di una nuova intelaiatura metallica. Si realizzerà anche un alleggerimento complessivo della copertura e un migliore isolamento termico della stessa. Prevista inoltre la tinteggiatura delle facciate esterne e degli ambienti interni, la ripresa di alcune parti di intonaco e la sostituzione di tutti gli avvolgibili delle finestre. I lavori procederanno per aree, privilegiando a livello di tempistiche l’avvio e quindi anche la conclusione delle opere interne. Il cantiere avrà una durata indicativa di 110 giorni. Le opere sono già state assegnate all’associazione temporanea costituita dalle imprese Varia Costruzioni e Bicicchi Felice, pronte per iniziare a giugno.

Il crono programma

Stamani si è riunito il tavolo tecnico convocato dall’Amministrazione comunale per discutere l’avvio dei lavori. «Oltre al progettista delle opere, i funzionari responsabili dei settori scuola, Lorenzo Tessa, e lavori pubblici, Roberto Orsini, il sindaco e il sottoscritto è intervenuto il dirigente scolastico Maurizio Tartarini con una funzionaria dell’Istituto comprensivo», riferisce l’assessore alla pubblica istruzione Giuliano Bartelletti. «L’incontro è andato bene, con la volontà condivisa di far tutto il possibile affinché il cantiere interferisca il meno possibile sull’attività della materna. Ci sono aspetti tecnici che il preside si è riservato di discutere in seno al Consiglio d’Istituto. La riunione è prevista a breve, per cui per le decisioni definitive sull’avvio dei lavori dovremo attendere ancora qualche giorno. A ogni modo abbiamo al vaglio varie soluzioni per ridurre al minimo l’impatto sulla didattica e garantire la chiusura dell’anno scolastico nei tempi previsti».

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)
TAG:
munari querceta seravezza

ultimo aggiornamento: 19-04-2021


Patrimonio: assegnata in via provvisoria la gestione del parcheggio sotterraneo di piazza Pertini a Querceta

Stazzema e Seravezza: Intervento urgente Enel 22 aprile