Fabio, un professionista, un collega, un amico insostituibile.

Il Gestore idrico GAIA S.p.A. piange la prematura scomparsa di Fabio Baldacci (58 anni) Coordinatore di tutto il Servizio Acquedotto della Società.
Fabio era l’anima del settore Acquedotto di GAIA: riusciva, con la propria disponibilità e pacatezza a farsi apprezzare per le proprie doti professionali, ma soprattutto a farsi benvolere da tutti.Geologo per studi, effettuati a pieni voti all’Università di Pisa negli anni 80, aveva una marcia in più: una grande esperienza sul campo e la dettagliata conoscenza del proprio territorio (Massa e litorale apuano), che amava, e non esitava a condividere questo suo sapere con i propri colleghi, diventando in breve tempo un punto di riferimento per tutti.

Ex dipendente Camuzzi e poi Enel rete gas, Fabio è entrato a far parte di GAIA nel 2012 e fino ai suoi ultimi giorni della sua lunga lotta contro la malattia, seppure impossibilitato ad essere fisicamente presente, non si è mai sottratto a donare un consiglio, a dare una mano: ha continuato a far sentire la sua presenza, restando un amico cui contare in ogni circostanza.
Per tutto questo l’azienda non ringrazierà mai abbastanza lui e la sua famiglia, a cui ci stringiamo in questo momento doloroso.

(Visitato 814 volte, 1 visite oggi)

Cultura: scomparso l’Apollo della Piazza in Attesa, ma era una performance d’arte

Ambiente: discarica di rifiuti agli ex Salesiani