L’originale iniziativa a Viareggio in occasione della Giornata mondiale del libro UNESCO. Ora che la maggior parte della popolazione vive forti limitazioni, uno  degli svaghi più coinvolgenti per la mente è la lettura. Ma quanta gente oggi coltiva questa sana  abitudine? 

E’ stata questa constatazione che ha mosso la d.ssa Francesca Marchetti, titolare della Farmacia  Buon Consiglio di Viareggio insieme al dr. Gianni Ricci, verso un’ iniziativa concreta di  promozione della lettura. 

La Farmacia Buon Consiglio infatti, in collaborazione con il gruppo di studio nazionale di cui fa  parte, l’Accademia dei Farmacisti, ha ristampato la versione originale de “Alice nel Paese delle  Meraviglie” per proporlo ai suoi clienti ad un prezzo simbolico di un solo euro. 

“Durante questo anno cosi particolare”, racconta la d.ssa Marchetti, noi farmacisti abbiamo  riscontrato un aumento dell’inquietudine nelle persone ed una seria difficoltà nell’avere una qualità  del sonno accettabile. Spesso mi sono trovata a consigliare, insieme a melatonina e valeriana, la  lettura di qualche pagina di libro prima di dormire in modo da aiutare il corpo a passare dolcemente  dalla attività al rilassamento. Ho cosi accolto con entusiasmo l’iniziativa dei libri ad un euro”.  Continua la d.ssa Marchetti: “Abbiamo scelto Alice perché è la metafora più adatta al momento  straordinario che stiamo vivendo. Oggi che constatiamo una nuova fragilità per via del virus, l’unico modo per superare le nostre paure è immergerci nel nostro intimo, come ha fatto lei con la tana del  Bianconiglio, dobbiamo affrontarle per riemergere forti e consapevoli. 

La farmacia Buon Consiglio ha aperto da poco piu’ di un anno a Viareggio zona Terminetto e non è  nuova a queste iniziative. A natale 2020 ad esempio, ha promosso un concorso letterario aperto a  tutti ed intitolato “Il natale che vorrei”. 

(Visitato 156 volte, 1 visite oggi)

3 milioni di visualizzazioni per i concerti in streaming del Puccini e la sua Lucca Festival

GAIA festeggia la giornata mondiale della terra nelle scuole