Non sullo stretto di Messina! Assai più bello! Ma soprattutto, più significativo! Dalla Toscana alla Corsica a cavallo di Alfieri, Re, Regine,…Torri!!

È proprio così! Il gioco degli Scacchi, che come tutti gli sport, tutte le Arti, la musica, con il loro linguaggio universale, un codice , regole e norme comuni in tutto il mondo, l’ha permesso!! E proprio durante questo periodo di distanziamento, di lockdown, quando tutto ormai sembrava perso, grazie al Circolo Scacchistico della Versilia che ha mantenuto vivo questo gioco con lezioni, partite, e tornei online, all’Istruttore della Federazione Scacchistica Italiana ingegner Lorenzo Ricci, che da oltre 15 anni segue i ragazzi di Stiava e al Maestro Internazionale Pierluigi Piscopo, nasce l’ idea di un gemellaggio

Una singolare collaborazione tra l’istituto Armando Sforzi di Massarosa e la scuola Loviconi CE2 di Calvi in Corsica. Per la parte italiana, la responsabile del progetto è Patrizia Francesconi, Insegnante presso la scuola Primaria “G. Pascoli” di Stiava, mentre per la scuola di Calvi è l’insegnante Ghjulia Robichon, oltre al Formatore della Lega Corsa degli Scacchi Gerald Murcia, messo a disposizione da diversi Circoli, che segue ben 20 classi durante tutto l’anno scolastico. In una prima fase gli alunni hanno realizzato un video di presentazione delle rispettive realtà dal punto di vista geografico, sociale, ambientale…e sui diversi modi di approccio al gioco. Sono stati organizzati incontri in videoconferenza durante i quali, tramite piattaforme di gioco online, si sono evidenziate diverse strategie di approccio alle situazioni problematiche presenti sulla scacchiera. Una scambio culturale, interessante e arricchente anche per docenti e istruttori. 

La conclusione sarà un appassionante torneo online tra le 2 scuole! 

Per i ragazzi che durante questo anno scolastico hanno dovuto fare i conti con modalità anomale di gioco, rinunciando a tutte quelle occasioni di confronto che i tornei scolastici offrivano attraverso le varie competizioni organizzate a livello nazionale (Trofeo scacchi scuola), questa esperienza è stata una occasione per mettere di nuovo in gioco quello spirito agonistico che ha contraddistinto i ragazzi dell’I. C. Sforzi negli ultimi anni. L’auspicio condiviso è ovviamente quello in futuro di poter proseguire questa esperienza e poterla coronare con un incontro in presenza per fare conoscere i ragazzi! 

(Visitato 197 volte, 1 visite oggi)

Parliamone in Villa: l’ eroica figura di Giacomo Matteotti nel romanzo “SOLO” di Riccardo Nencini

Inaugurata nella Sala delle Grasce la mostra “Hortus Conclusus”