Antonio Galanti apre la seconda edizione del Festival Internazionale “Città di Pietrasanta” promosso dalla Collegiata di San Martino con il patrocinio del Comune di Pietrasanta e della Regione Toscana. Galanti, organista e compositore italiano molto apprezzato all’estero dove suona in Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, Malta, Belgio, Regno Unito, Germania, Polonia, Ucraina e Giordania, inaugura sabato 5 giugno (inizio ore 21.15. Ingresso Libero) la kermesse organistica curata dalla direzione artistica di Lorenzo Ancillotti con un programma che esalta il grande strumento di Pietrasanta.

La capitale internazionale della scultura, patria della lavorazione artistica del marmo e del bronzo e tra le mete culturali, secondo la prestigiosa rivista Forbes, da scoprire tutto l’anno torna al centro della scena musicale internazionale con un evento di grande fascino e richiamo per gli appassionati che si inserisce in un più ampio calendario di iniziative ed eventi promossi dal Comune di Pietrasanta che accompagnano tutta l’estate. 

A Pietrasanta per suonare il nuovo grande organo a canne che la ditta Chichi di Vinci (FI) ha realizzato per il Duomo cittadino (autentico capolavoro di artigianato e tecnologia per uno strumento a trasmissione elettronica, dotato di 54 registri, distribuiti su tre tastiere, per un totale di 2.700 canne) arriveranno sabato 12 giugno il giovane e talentuoso organista spagnolo Juan de la Rubia, titolare presso la Basilica de la Sagrada Familia di Barcellona che offrirà un programma dedicato alla musica francese, italiana e spagnola, dal periodo barocco al ‘900 e sabato 19 giugno James O’Donnell, celebre nome del concertismo internazionale che deve parte della sua notorietà al fatto di ricoprire, da oltre vent’anni, il ruolo di organista e maestro di cappella dell’Abbazia di Westminster a Londra. Sul grande organo pietrasantino affronterà un programma eclettico, con particolare riferimento alla musica contemporanea e all’improvvisazione su temi suggeriti dal pubblico.

Antonio Galanti, organista e compositore, studia al Conservatorio di Firenze, diplomandosi in Pianoforte, Composizione, Organo, Strumentazione per banda e Musica corale. All’Università di Pisa consegue la laurea magistrale in Lettere, con tesi in Storia della musica. Ottiene il 1° premio al VII Concours Suisse de l’Orgue (Svizzera), il 1° premio al XXXI Festival Musica Antiqua (Belgio) e il 3° premio al XVIII International Edvard Grieg Competition for Composers (Norvegia). Dal 1989 insegna Organo e composizione organistica nei conservatori di Avellino, Cosenza, Udine e Sassari e dal 1999 è titolare di Armonia contrappunto fuga e composizione al Conservatorio di Alessandria. Dal 2017 è titolare di Composizione al Conservatorio di Firenze. Suona in Francia, Svizzera, Austria, Slovenia, Malta, Belgio, Regno Unito, Germania, Polonia, Ucraina e Giordania. Pubblica cd, saggi, monografie, edizioni critiche e proprie composizioni. Dal 2004 cura la rubrica Recensioni musiche per il mensile «Suonare news».

Grazie ad un’articolazione in tre differenti corpi, il maggiore in contro-facciata, uno dietro l’altare maggiore e uno nel transetto di destra, lo strumento riesce a raggiungere ogni spazio della chiesa, creando un effetto stereofonico molto coinvolgente per l’ascoltatore. Anche l’impatto visivo non è da meno e sicuramente non lascia indifferenti la maestosa console, ubicata nei pressi del presbiterio, dalla quale l’esecutore governa con disinvoltura una macchina tanto complessa. Particolarmente degna di essere ammirata è la mostra in contro-facciata, le cui alte canne in stagno vanno a incorniciare il celebre rosone marmoreo, secondo canoni costruttivi tipici delle prestigiose scuole mitteleuropee. Le dimensioni e gli accorgimenti tecnici di cui è dotato lo strumento gli consentono un totale eclettismo, dalla musica del medioevo, ai linguaggi più estremi della musica contemporanea, dalle improvvisazioni in tutti gli stili, alle trascrizioni orchestrali, così come si presta agevolmente anche a duettare con solisti e ensemble vocali e strumentali.

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)
TAG:
città di pietrasanta eventi musica

ultimo aggiornamento: 02-06-2021


Visita guidata “Le pietre di Pietrasanta” sabato 5 giugno

Ambiente: discarica agli ex Salesiani, bonificato il canale