“Con l’arrivo dell’estate si assiste al consueto fenomeno dei camper di turisti che arrivano e che, scegliendo di non usufruire dei servizi dei campeggi e non trovando aree attrezzate, stanziano per giorni in zone non idonee né consentite, con tutte le brutture che ne conseguono sia a livello di decoro sia, soprattutto, in tema di gestione di residui organici e acque di scarico”, lo denunciano i consiglieri comunali della Lega, Walter Ferrari e Alberto Pardini.

“Purtroppo, nonostante la presenza di camper sia una costante, a tutt’oggi non ci sono aree agevoli e logisticamente funzionali per la loro accoglienza o, quantomeno, per la gestione di rifiuti e liquami – spiegano i consiglieri – questo spinge molti a sostare ovunque, contravvenendo a quanto previsto dal Piano di gestione del Parco in vigore in tema di sosta prolungata o notturna e, talvolta, anche al Codice della strada in relazione allo scarico di residui organici e liquidi, il che, come si può immaginare, non offre una bella immagine per gli altri turisti. Il tutto, troppo spesso, nell’impunità causata dagli scarsi controlli”.

“Ci appelliamo all’Amministrazione affinché intervenga con maggiori controlli al fine di far rispettare le regole e salvaguardare un minimo di decoro e accoglienza imprescindibili per una località turistica come Torre del Lago Puccini, e di riflesso per le attività economiche, che da anni ancora vivono di promesse e progetti che, purtroppo, ad oggi sono rimasti fermi sulla carta stampata dei giornali”.

(Visitato 30 volte, 1 visite oggi)

Tragedia sulle Apuane, uomo precipita per 200 m. dal Monte Procinto

Comitato ordine pubblico, la posizione di Confesercenti