Elena Giannini è stata eletta vice presidente del consiglio d’amministrazione di Filiera Futura della Fondazione Cassa Risparmio di Lucca. 

Filiera Futura, sostenuta da quattordici Fondazioni di origine bancaria, tra cui la Fondazione CRL, l’Università di Scienze Gastronomiche e Coldiretti, nasce per promuovere l’innovazione e sostenere l’unicità e la competitività della produzione agroalimentare di qualità italiana, ambito d’eccellenza per tutto il territorio nazionale e leva strategica per la fase di ripresa post crisi. 

Imprenditrice agricola da sempre legata al territorio e alla comunità di Massarosa, presidente del CIF Commissione per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio, la Giannini è la Delegata Donne Impresa Coldiretti in provincia di Lucca. “La nomina di Elena è una scelta che mette al servizio di Filiera Futura la grande esperienza di una imprenditrice e di una straordinaria rappresentante del nostro sistema Coldiretti. – spiega Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Lucca – Conoscendo Elena, la sua energia, la sua vitalità imprenditoriale ed umana, gli obiettivi di Filiera Futura sono tutti alla portata. A nome della nostra organizzazione auguriamo ad Elena, e a Filiera Futura, buon lavoro”.

La storia imprenditoriale di Elena è legata all’eucalyptus. Dopo uno studio del settore prima a Sanremo e poi a livello internazionale con viaggi in Olanda, nel 1999 nasce la sua ditta individuale che si specializza nella coltivazione e produzione di fronde ornamentali adibite ad una produzione floricola, scegliendo quindi le tipologie più adatte per questo fine. La scelta di questo settore è stata per Elena una scelta “a misura di donna e di mamma” e anche le prime dipendenti erano quasi esclusivamente donne. In poco tempo, grazie all’alta professionalità e al duro lavoro, l’azienda cresce e collabora con una clientela internazionale sempre più ampia. Nel 2007 l’azienda prende il nome di Versil Green ed affianca alla produzione di fronde ornamentali l’attività di manutenzione del “Verde” pubblico e privato.  Nell’estate del 2012 parte la “Fattoria Evolutiva“, dove oltre all’attività di produzione agricola, totalmente certificata biologica, affianca pratiche di Agricoltura Sociale e fattoria didattica. Versil Green è inoltre promotrice della nascita del “Consorzio Toscana Produce” per la promozione e lo sviluppo della filiera ortoflorovivaistica. Nel corso degli anni nasce l’idea di utilizzare le tante proprietà dell’eucalyptus per creare oli essenziali, idrolati e idroessenziali. Nel 2017 il progetto OLIGEA prende forma, con la creazione di oli essenziali di altissimo livello e qualità, utilizzati in svariati prodotti per la cura del benessere fisico e psichico, la cosmesi fino all’uso farmaceutico, creando così la prima filiera italiana dell’eucalipto biologico.

(Visitato 114 volte, 1 visite oggi)

Rubate marmitte dei mezzi per la raccolta porta a porta di Sistema Ambiente Lucca

Garfagnana: vacanze vicino casa per 1 su 3, variante Delta “blocca” turisti inglesi