Gli uomini della Polizia di Stato della Questura di Lucca hanno dato esecuzione sabato 10 luglio alla misura cautelare della custodia in carcere emessa dal PM di Lucca, nei confronti di un marocchino di 32 anni responsabile del reato di maltrattamento nei confronti degli anziani genitori. Gli uomini della volante erano intervenuti più volte a causa di episodi di violenza con i quali il cittadino marocchino pretendeva danaro dai genitori anche a costo di calci pugni e schiaffi.

L’uomo ha rifiutato ripetutamente le cure e ricoveri in ospedali fino a quando il Pubblico Ministero, alla luce della gravità dei fatti e della pericolosità del soggetto, ne ha disposto la custodia in carcere, sussistendone i presupposti in ragione della pena minima edittale, che per questo tipo di reato è di tre anni.

(Visitato 96 volte, 1 visite oggi)

Incendio in casa a Capannori: muore 64enne