In un post sulla sua pagina Facebook, Fabio Zinzio, il nominativo fatto da una parte del centrosinistra come sindaco di Massarosa ritira la sua candidatura spiegando le motivazioni che lo hanno portato a tale scelta:

“Inizio con il ringraziare tutte le persone che hanno portato avanti il mio nome come ipotesi di candidato a Sindaco civico per le prossime elezioni di Ottobre, dichiara Zinzio”.
Ho sperato, come tanti altri, che il mio nome potesse riunire le varie liste e partiti in un solo grande progetto che permettesse al centrosinistra di correre unito, ho ricevuto molte chiamate, messaggi, attestati di stima e incitamenti per proseguire questo percorso”.

“Gli incontri avuti fino ad oggi non hanno portato ai risultati sperati e quindi c’è il rischio concreto che il centrosinistra corra diviso; io dico che tutto questo non deve accadere, non ce lo possiamo permettere, è necessario andare avanti coesi e lasciare da parte le logiche di partito”.

La gente è questo che vuole, cerca un cambiamento responsabile, una rottura rispetto al passato più o meno recente“.

La politica non dev’essere fatta solo nelle stanze, serve la partecipazione del singolo cittadino che possa dare il proprio punto di vista.I giochi non sono ancora chiusi, dobbiamo tentare il tutto per tutto affinché il progetto di unità prevalga sul resto”.

“Faccio un appello: fermiamoci un momento, ogni attore deve mettere sul piatto qualcosa, se c’è la volontà la soluzione si trova.
Confermo fin da ora la decisione di ritirare il mio nome come candidato a Sindaco confidando che questo gesto possa aiutare a distendere il clima”.

A partire da Ottobre, chiunque si trovi ad amministrare, dovrà mantenere un dialogo aperto con tutti i partiti/liste civiche di qualsiasi colore, non è pensabile di creare barricate come è avvenuto negli ultimi due anni.Se davvero vogliamo il bene di Massarosa c’è solo una strada, il buonsenso.

(Visitato 543 volte, 1 visite oggi)

Elezioni a Massarosa: PD, M5S e Articolo 1 correranno insieme.

Larini: Auspico una candidatura fuori dalle logiche di questi anni.