Il PD di Viareggio: “Quando un progetto ambizioso si avvicina alla meta è una vittoria per tutti”.

Quando un progetto così ambizioso e al tempo stesso assolutamente necessario si avvicina alla meta, è una vittoria per tutti. La rigenerazione urbana del Varignano è una promessa che avevamo fatto ai cittadini in campagna elettorale, ed un tema sul quale il Partito Democratico di Viareggio si è impegnato assiduamente in questi mesi. Un sogno che adesso diventa realtà proprio grazie a questo impegno costante, che ha coinvolto tutta la squadra di Governo del Comune di Viareggio, ed in particolare il sindaco Del Ghingaro, la vicesindaca Federica Maineri, gli assessori Pierucci e Salemi che ringraziamo. Il Comune di Viareggio ha ottenuto il finanziamento di 15 milioni di euro partecipando con il progetto ‘Tutti i colori del Varignano’ al Pinqua, un programma innovativo nazionale sulla qualità dell’abitare, che insieme agli interventi sul 110% attivati da Erp Lucca e ad un cofinanziamento comunale di 2 milioni di euro, consentiranno di destinare al quartiere investimenti per 36 milioni di euro. Gli interventi più importanti previsti dal progetto riguardano la viabilità, sono previsti infatti percorsi di mobilità dolce e la creazione di un nuovo sottopasso per superare il passaggio a livello presente ancora nel quartiere, la qualità degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e la riqualificazione di spazi pubblici, tra i quali due parchi e la Polivalente Vasco Zappelli”.

 “ Tutti i colori del Varignano è un atto concreto e contemporaneamente un simbolo di come il Partito Democratico pensi alla vita del tessuto urbano. Le ‘periferie’ non esistono come elemento strutturale di una città, non costituiscono il contraltare di un ‘centro’ in cui è concentrato il meglio. Il Comune di Viareggio promuovendo e sostenendo questo intervento dimostra che si può lavorare concretamente per attrarre risorse e far ripartire gli investimenti tesi a garantire basi concrete alla rigenerazione urbana, infrastrutturale e sociale di uno dei quartieri più popolari della città. È la rivoluzione in cui si contrappone la bellezza al degrado, l’intervento al lassismo, la vitalità ad una passiva rassegnazione. Il PD pensa a una città che sia effettivamente ovunque centro e ovunque bella, in cui non ci siano cittadini di serie b e di serie a. Una città più giusta e più unita che dia un senso reale alle parole come: rigenerare, includere e aggregare, garantire nuove opportunità di sviluppo e un futuro migliore.”

(Visitato 183 volte, 1 visite oggi)

Musica e arte a Villa Argentina con gli allievi del “Boccherini”

Al via la “3° Rassegna di Teatro Amatoriale”, sabato 24 luglio al Teatro Estate