Depilazione definitiva o epilazione cera: come si eseguono, quanto sono efficaci, quanto costano

Depilazione laser: come funziona

Chi scrive svolge l’attività di estetista a Firenze da tanti anni ed è titolare di un centro estetico in cui viene praticata la depilazione laser, anche detta epilazione definitiva.

La depilazione laser è un trattamento di estetica avanzata: si utilizza un macchinario, con determinate caratteristiche tecniche, che deve essere dotato di dispositivi di sicurezza oltre che essere di buona qualità: altrimenti il trattamento non funziona o può determinare inconvenienti.

Nella depilazione laser il pelo non è strappato bensì il principio di funzionamento, molto sommariamente, è il seguente:

  • il laser, onda elettromagnetica di lunghezza di 808nm, colpisce la radice, ovvero, il follicolo del pelo;
  • il follicolo del pelo si riscalda per l’assorbimento dell’energia operato dalla melanina;
  •  il calore causa la distruzione del follicolo pilifero.

Nella depilazione laser definitiva tanti sono i fattori che devono essere valutati, anche per comprendere se e come procedere al trattamento e per avere una idea dei risultati conseguibili:

  • occorre individuare il fototipo di pelle e del pelo;
  • occorre conoscere alcuni fattori che possono influenzare il trattamento, propri di ogni persona, quali lo stato ormonale, l’età, la zona da trattare, che possono comportare differenze sensibili sugli effetti del trattamento;
  • occorre conoscere lo stato di salute della persona sottoposta a trattamento, specialmente per quanto concerne problematiche di pelle.

Nota: tutte queste informazioni devono essere acquisite prima del trattamento. Ad esempio, tutti i trattamenti di depilazione laser a Firenze che ho effettuato, ovviamente nel mio centro estetico, sono stati preceduti da una scheda che contiene tutte le informazioni necessarie e un diario delle sedute, scheda a cui è opportuno aggiungere un consenso informato per iscritto al fine di evitare ogni incomprensione in merito ai dati reperiti della persona.

Importante e non ultimo: occorre utilizzare un macchinario di ultima generazione che più che potente sia efficiente, ovvero sia efficace rispetto alla potenza dell’onda emessa.

Inoltre, devono osservarsi precauzioni di sicurezza e a tutela della salute sia per il personale che per la cliente sottoposta a trattamento, quali ad esempio, l’indossare occhiali protettivi ed effettuare il trattamento in cabina in assenza di superfici riflettenti.

Il trattamento è strutturato dalle seguenti fasi:

  • il pelo presente nella zona da trattare viene rasato;
  • si spalma del gel sulla parte da trattare;
  • si procede a far scorrere il manipolo sulla zona da trattare, ben aderente alla pelle, azionando il laser.

Consigli: durante il trattamento si deve sentire il pelo “scoppiare” (è un fastidio minimo) in quanto è sintomo che il trattamento sta funzionando, ma non si deve sentire la pelle bruciare, che è altra cosa: il pelo che “scoppia” è sintomo che il trattamento avrà sicura efficacia.

Ultima nota: sono necessarie più sedute di trattamento, quindi è indispensabile un ciclo di trattamenti di epilazione a distanza di tre settimane-un mese circa l’una dall’altra, con effettuazione di sedute per un numero che varia solitamente da sei a dieci. Con un solo trattamento si vedono sì gli effetti, ma per avere un risultato assimilabile alla depilazione definitiva occorre terminare il ciclo di sedute.

Ceretta epilatoria: come funziona

Il trattamento di epilazione cera è un classico ed un fondamento dell’estetica tradizionale, evergreen in ogni stagione ma specialmente a partire dalla primavera, quando più di frequente si indossano abiti più corti e che comunque mettono in mostra le gambe; idem per il costume da bagno.

Il trattamento è di estetica tradizionale e di tipo meccanico, si asporta il pelo con uno “strappo”, assieme ad una parte del follicolo pilifero: è trattamento completamente diverso dalla depilazione laser, in cui il pelo non è strappato bensì trattato con onda elettromagnetica di determinate caratteristiche (il laser) e con lunghezza di 808nm.

Avendo all’attivo l’effettuazione di svariate migliaia di trattamenti di ceretta a Firenze provo a spiegare come deve essere fatta una ceretta a regola d’arte, con cera a caldo.

La “ceretta” prevede una esecuzione secondo determinate regole, altrimenti, oltre a rimanere peli visibili sulle parti trattate, si possono verificare anche fastidiose problematiche. Ecco come si esegue:

•             occorre individuare l’orientamento del pelo presente sulla zona da trattare;

•             lo strappo deve essere eseguito velocemente e con energia in direzione ben determinata;

•             la cera utilizzata deve aver ben aderito alla zona;

•             la cera utilizzata deve essere di qualità.

La cera utilizzata nel trattamento può essere di vari tipi, noi adoperiamo una cera liposolubile ad ossido di zinco. La ceretta funziona? Assolutamente sì, la tecnica “classica” garantisce un risultato duraturo in quanto la pelle rimane liscia da due a quattro settimane circa.

La tecnica tradizionale di ceretta risulta essere la più efficace fra quelle da noi provate rispetto alle altre tecniche meccaniche (ad es. “filo arabo”): se lo scopo è togliere i peli in modo efficace e più duraturo possibile, la ceretta tradizionale vince su tutte le altre.

Del resto, se effettuata correttamente, l’eventuale fastidio della ceretta è ridotto.

Qualche consiglio:

•             evitare l’uso del rasoio se non con ampio margine temporale prima della ceretta;

•             il pelo deve lungo a sufficienza, per permettere una adeguata presa della cera sullo stesso;

•             effettuare uno scrub prima e dopo il trattamento, sotto le indicazioni dell’estetista, in quanto riduce la possibilità di fenomeni di follicolite oltre ad avere benefici sulla pelle;

•             detergere regolarmente le parti trattate nei giorni successivi alla ceretta: meglio ancora se, durante la doccia, si effettua nuovamente uno scrub leggero, almeno una volta ogni 4-5 giorni.

L’esecuzione tecnica, così come i consigli dell’estetista, risultano fondamentali per evitare la formazione di ematomi sulla zona trattata e l’insorgere di follicolite così come per ridurre l’eventuale fastidio prima durante e dopo il trattamento. In sintesi: affidarsi ai professionisti, in quanto anche l’igiene di strumenti ed ambienti è fondamentale!

Depilazione laser e ceretta: quanto costano

Il confronto comporta una premessa: la differenza sensibile di prezzo data dalla natura completamente diversa del trattamento e dallo scopo prefissato. Una ceretta donna completa ha un costo medio dai 60-80 euro; la depilazione laser invece, che viene effettuata per zone più o meno ampie, ha un costo per zona che varia solitamente dai 25 ai 35 euro; per ogni zona però occorre ripetere dalle sei alle dieci sedute, mediamente. La differenza pare grande, tuttavia è da prendere in considerazione che con la depilazione laser, se correttamente effettuata, i peli sono drasticamente ridotti (mediamente, da un minimo del 70% ad oltre il 90%) e in qualche caso la ricrescita è azzerata.

Con la ceretta, pur se può assistersi ad una riduzione della densità pilifera, la riduzione dei peli non si avvicina neppure lontanamente a quella del laser, il che comporta la ripetizione vita natural durante del trattamento; ovviamente per chi non ama avere peli!

Inoltre, con la depilazione laser la frequenza delle sedute è molto inferiore, con risparmio di tempo ed anche di fastidi del trattamento (con la ceretta sono comunque superiori al laser).

A prescindere dal trattamento che viene scelto tra ceretta e depilazione laser, il consiglio è di evitare di rivolgersi a low cost non credibili (o peggio agli abusivi), che oggigiorno spuntano ogni dove a prezzi ridicoli, impossibili da osservare se si fanno le cose a dovere e in regola: va da sé che il risultato non può essere dei migliori, o meglio, si corre il rischio di inconvenienti, quali ad esempio ematomi o follicolite per la ceretta e il rischio di ustioni per il laser.

Premesso infatti che nessuno è costretto ad effettuare trattamenti estetici, se si decide di agire in tal senso meglio avere la garanzia di una adeguata professionalità, visto che tali trattamenti possono incidere anche sulla salute: inutile, ed anche poco intelligente, andare poi a lamentarsi in caso di risultati insoddisfacenti od inconvenienti riscontrati!

foto di copertina:

uso libero, attribuzione  Tecnologia foto creata da senivpetro – it.freepik.com

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)

La Croce Verde inaugura una terza postazione DAE a Varignano

“Ottobre Fest”[Recensione libro]