Olivo e olio quercetano grandi protagonisti mercoledì 4 agosto all’Aperitivo Mediceo condotto da Fabrizio Diola nei giardini di Palazzo Mediceo di Seravezza (dalle ore 18:30, ingresso gratuito). Una cultivar millenaria e un presidio Slow Food che sono il vanto della Versilia a tavola. Se ne parlerà con Lamberto Tosi, fiduciario della condotta Slow Food Terre Medicee e Apuane, Daniela Vanelli, responsabile della guida Slow Food agli oli extravergine e Cristina Pellizzari, portavoce della comunità dell’olivo quercetano. La degustazione offerta al pubblico sarà a base di fettunta e panzanella alla toscana preparate da Elisa Romiti, chef del ristorante Antico Oliveto di Pozzi di Seravezza. Per la parte letteraria sarà ospite la scrittrice viareggina Elena Torre per presentare il suo nuovo e avvincente thriller “La maledizione del nome”, edito da Castelvecchi, uscito da poche settimane e già in grande evidenza in libreria. La “colonna sonora” dell’Aperitivo sarà come affidata come sempre all’eclettico Dino Mancino.

L’Aperitivo Mediceo è prodotto dalla Fondazione Terre Medicee e si tiene ogni mercoledì fino al 18 agosto. Giunto all’undicesima edizione, è un classico appuntamento dell’estate, un format divertente sospeso tra show cooking e talk show, tra divulgazione e intrattenimento, che invita il pubblico alla scoperta delle tipicità del territorio versiliese e, più in generale, dei prodotti della terra e del mare che fanno grande la tavola toscana.

(Visitato 138 volte, 1 visite oggi)

Il Percorso della Memoria: commemorate a Seravezza le vittime della strage del Ponte del Pretale dell’estate 1944

Alla Versiliana dei Piccoli arrivano Tippi & Toppi