«La realizzazione della nuova scuola Frediani nel capoluogo di Seravezza sarà uno dei progetti di punta della prossima Amministrazione. Non si limiterà ad essere un intervento di messa in sicurezza – esigenza prioritaria – ma vedrà il potenziamento di un edificio storico e identitario con il ruolo di nuovo polo scolastico del capoluogo comunale». Lo dichiara la candidata sindaca di CreareFuturo Valentina Salvatori, che interviene per illustrare le prospettive future dopo che la scorsa settimana l’Amministrazione Tarabella ha approvato il primo importante step di progettazione, quello di fattibilità tecnica ed economica.

«Con il coraggio dell’innovazione, pur nel rispetto di una struttura storica sottoposta a vincolo monumentale, saranno realizzati nuovi e più ampi spazi per nuove funzioni: oltre alla scuola primaria, la nostra idea è quella di portare nell’edificio anche la scuola dell’infanzia e aprire un asilo nido comunale. Quest’ultimo sarà il fiore all’occhiello del Comune di Seravezza, puntando ad un servizio integrato e completo rivolto anche ai lattanti, una fascia di età non ancora adeguatamente coperta a livello versiliese. La struttura avrà, inoltre, una nuova e più grande palestra, oltre ad accessi e aree gioco esterne differenziate. Con una scalinata contemporanea e munita di rampe, sarà garantito un nuovo accesso anche al parco della Rimembranza, per una migliore connessione con la scuola e, in generale, una sua maggiore fruibilità».

L’impegno di CreareFuturo, se vincerà la sfida elettorale, sarà quello di andare avanti con i tecnici incaricati per la messa a punto del progetto definitivo, che sarà anche frutto del confronto e dei contributi dei cittadini, per poi reperire le risorse pubbliche annualmente messe a bando dalla Regione per questi tipi di intervento.

Dopo la chiusura della Frediani per inagibilità, avvenuta nel luglio 2018, l’Amministrazione comunale ha cercato e ottenuto un finanziamento per 140 mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per avviare il progetto di recupero e di rilancio del plesso. La scorsa settimana la Giunta comunale ha preso atto delle quattro ipotesi progettuali elaborate dallo Studio Paris Engineering ed ha selezionato le due soluzioni più convincenti. Entrambe contemplano una scuola primaria e una scuola dell’infanzia con nuova palestra, differendo principalmente sulla destinazione di alcuni spazi al secondo piano: uffici o aule in un caso; asilo nido nell’altro. «Quella dell’asilo nido è un’ipotesi che alla coalizione CreareFuturo piace molto», sottolinea Valentina Salvatori. «Decideremo insieme ai cittadini se la scuola Frediani di Seravezza sarà la destinazione più idonea e più funzionale per questo tipo di servizio. In ogni caso, riteniamo che il servizio di asilo nido, oggi garantito in forma associata con il Comune di Pietrasanta per 15 bambini, debba essere potenziato e garantito con una struttura comunale. Saranno anche verificate forme di collaborazione e convenzionamento con realtà private, tutte ipotesi già allo studio. Proseguiamo nella direzione di continuare a rafforzare il sistema di welfare e di vicinanza concreta alle esigenze dei nostri cittadini su cui vogliamo lavorare, per creare nuove opportunità e per una crescita del benessere di chi vive e lavora sul nostro territorio».

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)

Estate a Palazzo: all’Aperitivo Mediceo di mercoledì 11 agosto tutti i segreti del farro Igp della Garfagnana

Grande successo per l’inaugurazione della sede di “Insieme” per Elena Luisi sindaco