Il Questore di Lucca ha adottato 6 provvedimenti di divieto di accesso alle aree urbane sulla città di Viareggio nei confronti di 4 minorenni e di 2 maggiorenni.

Il provvedimento è stato assunto a seguito di un’attività di indagine svolta dall’Arma dei Carabinieri a seguito di una rissa avvenuta sull’arenile prospiciente alla passeggiata di Viareggio.
I soggetti identificati e denunciati sono stati segnalati dai Carabinieri alla Divisione Anticrimine della Questura, che ha emanato i provvedimenti che prevedono per i destinatari il divieto di accesso a tutta la zona interessata dalla passeggiata di V.le Regina Margherita, nonché al prospiciente arenile.
Tali provvedimenti che sono stati calibrati in base alle personalità degli interessati, hanno la durata da sei mesi ad un anno e sono stati adottati in base alla normativa entrata in vigore dopo il noto e triste episodio che ha avuto come vittima Willy Duarte; in virtù di tale norma il Questore, può adottare il provvedimento di divieto di accesso non solo per singoli esercizi pubblici, ma anche per una ben individuata zona territoriale e soprattutto anche nelle immediate vicinanze di tali luoghi proprio per permetterne la pacifica e sicura fruibilità da parte di tutti i cittadini.

Il provvedimento di divieto di accesso ai centri urbani, impropriamente denominato DASPO urbano, si differenzia dal classico Daspo che vede come protagonisti le tifoserie violente che commettono determinati reati o atti illeciti nel contesto delle competizioni sportive e comporta l’interdizione alla partecipazione a questi contesti allo scopo di evitare che possano ripetersi gli episodi di violenza ad opera dei destinatari.
Il provvedimento di divieto di accesso ai centri urbani ha un respiro più ampio perché viene posto a tutela della sicurezza di tutti i cittadini nei confronti di soggetti che potrebbero turbare la civile convivenza e la serena fruibilità di spazi e locali pubblici di generale socializzazione.

Già nel mese di luglio, su segnalazione dei Carabinieri di Marina di Pietrasanta, erano stati adottati altri 6 provvedimenti a carico di altrettanti soggetti che avevano partecipato ad una rissa davanti ad un locale della citata località turistica.

(Visitato 614 volte, 1 visite oggi)

Ferragosto, talk show dell’urologo Luca Lunardini nella pineta di Ponente

Droga, sequestrati 840 grammi di sostanza stupefacente in un camping, una denuncia