“L’incidente che si è verificato a Pietrasanta e che ha provocato il decesso di un operaio colpisce dolorosamente tutte le aziende del settore lapideo di Confindustria Toscana Nord.
Eventi del genere sono, indipendentemente dalla loro dinamica, una sconfitta per tutti.
Sulla sicurezza le nostre aziende lavorano costantemente, consapevoli che il nostro è da questo punto di vista un settore delicato ma anche che nel tempo, grazie a investimenti in tecnologie e in formazione, si sono fatti grandi progressi.
Progressi che impallidiscono di fronte a tragedie come quella odierna, che ci deve spingere ad andare ancora avanti, a migliorare, a crescere tutti, sempre di più, sulla strada della sicurezza.
Alla famiglia dell’operaio deceduto le nostre condoglianze, che estendiamo anche all’azienda stessa, dai titolari ai compagni di lavoro, colpiti tutti da questo tragico evento.”
Fabrizio Palla, presidente della sezione Lapidei e varie di Confindustria Toscana Nord

(Visitato 275 volte, 1 visite oggi)

Operaio ucciso da una lastra di marmo. Giani: “Subito al lavoro per fermare queste morti”

Opportunità di formazione e lavoro per giovani diplomati nel mondo dello yachting