“Non è accettabile continuare a morire sul lavoro. I luoghi di lavoro non possono continuare ad essere campi di battaglia. Ieri è successo al Porto di Livorno, a morire è stato un uomo di 55 anni, oggi a Pietrasanta, un altro uomo, padre e marito, di 54 anni. Non può esserci comprensione di fronte alle ricorrenti tragedie che ogni giorno addolorano intere comunità e decapitano famiglie. Significa che tutto quello che si poteva e doveva fare per evitarlo non è stato fatto. Tutto quello che era prevedibile non è stato previsto. Alla famiglia di Andrea vanno le mie condoglianze e la promessa che continuerò a battermi per far si che i luoghi di lavoro non siano più campi di battaglia dove ogni giorno rischiare di perdere la vita”: è il messaggio di cordoglio del senatore Massimo Mallegni alla famiglia di Andrea Bascherini, il 54 enne operaio di Seravezza, morto schiacciato tra due lastre di marmo.

(Visitato 304 volte, 1 visite oggi)

Coronavirus, 408 nuovi casi positivi, età media 40 anni. Due nuovi decessi

Incidente mortale a Pietrasanta, il cordoglio della sezione Lapidei di Confindustria Toscana Nord